menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto archivio, Cra Venturini

Foto archivio, Cra Venturini

Ausl Imola, migliora la situazione contagi nelle Cra del territorio

Al momento restano attivi due focolai, Villa Venturini e Villa Giglio

Migliora la situazione dei contagi covid nella residenze per anziani nel territorio Imolese, come comunicato dal direttore sanitario dell'Ausl di Imola, Andrea Rossi, durante la commissione consiliare Sanità sull'aggiornamento riguardo alla situazione pandemica nel territorio.

In base agli ulti dati disponibili presentati da Rossi, la situazione nelle residenze è in netto miglioramento con una forte riduzione del contagio sia tra gli ospiti che tra gli operatori. Due i focolai ancora attivi e significativi: a Villa Venturini e Villa Giglio. Ma entrambi, come comunicato dal dirigente, in fase di contenimento.

"Le altre strutture sono bonificiate, ospedalizzazione e mortalità sono anch'essi in decremento e la campagna vaccinale procede bene: quella nelle residenze è infatti l'unica a non aver subito una battuta d'arresto a seguito dei ritardi nelle consegne del vaccino Pfizer".

Dati residenze 

In base ai dati aggiornati a lunedì 18, sono cinque su 44 le residenze del territorio Imolese interessate dal coronavirus. In totale ci sono 29 ospiti positivi, 15 operatori positivi e 25 operatori esterni all'azienda positivi. Sono ben 258 gli ospiti guariti su 980 totale e 170 gli operatori guariti su un totale di 820 operatori.

Rispetto alla settimana scorsa, sono dieci le strutture "bonificate" e ad oggi prive di contagi mentre le residenze, quindi i gruppi appartamento e le comunità alloggio restano per fortuna anch'esse senza contagi. 

Il tasso di mortalità nel territorio, sempre in base ai dati di lunedì 18, è pari 1,48 morti ogni 1000 abitanti. Ovvero "una delle aree della regione, insieme a Ferrara e Cesena, con un livello di mortalità al di sotto della media regionale. Ma anche qui, sebbene inferiore alla media nazionale, il 25% dei decessi avviene nelle residenze anziani. 

Coronavirus 21 gennaio, contagi in risalita: 260 casi e 20 decessi a Bologna
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona rossa, i negozi che restano aperti

social

Sanremo: la scaletta della finale del Festival

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento