menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maestra arrestata a Imola, l'ufficio scolastico: 'Da noi piena collaborazione con la magistratura'

"Le istituzioni funzionano e c'è attenzione da parte di tutti, specialmente quando sono coinvolti dei bambini così piccoli". Così il dirigente dell'Ufficio scolastico provinciale, Giovanni Schiavone

"Le istituzioni funzionano e c'è attenzione da parte di tutti, specialmente quando sono coinvolti dei bambini così piccoli". Lo ribadisce il dirigente dell'Ufficio scolastico provinciale di Bologna, Giovanni Schiavone, che interviene sul caso della maestra di un asilo di Imola arrestata per maltrattamenti.

Schiavone assicura "piena collaborazione alla magistratura se saremo chiamati in causa, come è ovvio che sia". I "comportamenti maltrattanti" della maestra, si legge nella richiesta di applicazione di misure cautelari e nell'ordinanza cautelare, erano stati oggetto di una segnalazione fatta da alcuni genitori nel giugno del 2016 all'Ufficio scolastico regionale. Segnalazione che, però, non aveva avuto seguito per la "non sussistenza di elementi concreti e circostanziati tali da supportare l'eventuale apertura di un accertamento ispettivo". Sul punto, Schiavone tiene a precisare che "si trattava di una segnalazione relativa a un diverbio, avvenuto all'uscita da scuola, tra la maestra e i genitori". (Dire)

Bimbi picchiati all'asilo: 'Ti attacco al soffitto'

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento