Atti osceni in luogo pubblico, scatta maxi multa da 20 mila euro

Sanzionati ad Imola un uomo e una donna, colti sconvenientemente in preda ai bollenti spiriti dalla polizia municipale

20 mila euro per essersi abbandonati sconvenientemente ai bollenti spiriti. E' quanto dovranno pagare un uomo e una donna sanzionati ad Imola per atti osceni in luogo pubblico.

La maxi multa - come riporta l'Ansa - è scattata quando gli agenti della polizia municipale hanno notato la signora, soggetto a loro conosciuto, che veniva abbordata da un automobilista. La coppia si è poi allontanata verso la zona industriale dove si è fermata in una zona appartata, ma comunque pubblica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' a quel punto gli agenti sono intervenuti, contestando l'illecito amministrativo. I due calorosi amanti dovranno versare una sanzione pari a 10 mila euro cadauno. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm | Scuole, locali, palestre & co: ecco le nuove misure approvate

  • Coronavirus Emilia-Romagna: +544 nuovi casi, boom a Bologna

  • Test sierologici gratuiti e rapidi, ecco l'elenco delle farmacie aderenti a Bologna e provincia

  • Bar e ristoranti, nuova ordinanza: fissato il termine di chiusure e riaperture

  • Incidente e incendio in A1: scontro tra camion e un morto, autostrada chiusa per quattro ore

  • Bollettino covid Regione: +453. A Bologna 69 nuovi casi: "Oltre la metà da focolai isolati"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento