Imola: verrà demolito il fabbricato inagibile di via Ponticelli

Costruito alla fine degli anni '50 , è costituito da 12 alloggi: la ristrutturazione sarebbe antieconomica

La giunta comunale imolese ha approvato l’intervento di demolizione del fabbricato di via Stazione Ponticelli. "La demolizione dell’edificio unita alla prevista acquisizione da parte del Comune, a breve, dell’area verde adiacente (ex estrazione del gas) consente di risolvere positivamente due problematiche aperte da circa vent’anni, nel cuore di Ponticelli" si legge nella nota del Comune, in seguito partirà poi il confronto con gli abitanti per la riprogettazione partecipata di queste nuove aree a disposizione della frazione.

Costerà poco meno di 195 mila euro e la spesa è a carico del Comune di Imola. La demolizione dell’edificio sarà effettuata con un mezzo meccanico quindi "saranno prese anche tutte le misure e gli accorgimenti necessari a ridurre il più possibile disturbo e disagi alle abitazioni vicine. Il cantiere per la demolizione sarà aperto nelle prossime settimane".

Costruito alla fine degli anni '50 , è costituito da 12 alloggi disposti su due scale, 2 per piano. La demolizione si rende necessaria poiché, considerata l'epoca di costruzione, ben precedente all’introduzione delle leggi antisismiche e le lesioni documentate, la ristrutturazione dell’edifico sarebbe antieconomica.

Il fabbricato è pervenuto al Comune nel 2001, già inagibile e da parecchi anni inutilizzato. Era patrimonio del Demanio dello Stato, poi trasferito ad Acer e in ultimo al Comune secondo quanto previsto dalla L. R. 24/2001 di riordino della gestione del patrimonio di Edilizia Residenziale Pubblica (ERP).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Passo dopo passo intendiamo proseguire nel lavoro di riqualificazione urbana degli spazi pubblici delle nostre frazioni, dedicando un’attenzione particolare ai luoghi destinati a favorire la socialità. Questo lavoro, che richiede l'investimento di importanti risorse pubbliche, intendiamo portarlo avanti coinvolgendo gli organismi di partecipazione recentemente istituiti al fine di mettere in campo progetti realmente partecipati” sottolineano gli assessori all’Urbanistica, Davide Tronconi e ai Lavori Pubblici, Roberto Visani, che infine ringraziano “i tecnici del settore Interventi Tecnici e Patrimonio del Comune di Imola e quelli di Acer per il lavoro svolto”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid -19: dove e come fare il test sierologico a Bologna

  • Pianoro, tragico incidente lungo la Futa: morto un giovane motociclista

  • Coronavirus, bollettino 29 maggio Bologna e provincia: la situazione comune per comune

  • Riaprono i confini, controlli serrati in autostrada: maxi-sequestro di Vespe rubate in A1

  • Tragedia a Loiano: travolto da un tronco, muore a 43 anni

  • Coronavirus, bollettino Emilia-Romagna: +38 casi, 24 trovati tramite screening

Torna su
BolognaToday è in caricamento