menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Imola: apre conti alle Poste con false identità, presa truffatrice seriale

Un’impiegata ha chiamato il 112 dicendo di aver riconosciuto una persona sospetta. E non aveva torto

E' finita in manette una 52enne napoletana, accusata di false dichiarazioni sull’identità o su qualità personali proprie o di altri, possesso e fabbricazione di documenti d’identificazione falsi e tentata truffa.

I Carabinieri l'hanno tratta in arresto ieri pomeriggio, quando un’impiegata dell’ufficio postale di via Felice Orsini a Imola ha chiamato il 112 dicendo di aver riconosciuto una persona sospetta.

Infatti la descrizione della donna corrispondeva a quella diramata da Poste Italiane come specializzata in frodi bancarie e che aveva già colpito l’Italia settentrionale, soprattutto il Triveneto. All’arrivo dei militari, è stata identificata anche se, naturalmente, i documenti di riconoscimento erano contraffatti e corrispondevano a un’altra persona, una concittadina di tre anni in più. 

E' stata rinchiusa in camera di sicurezza fino a questa mattina, quando è stata accompagnata a Bologna per l’udienza di convalida dell’arresto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Come trasformare una finestra in un piccolo balcone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento