rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca Imola

Imola: apre conti alle Poste con false identità, presa truffatrice seriale

Un’impiegata ha chiamato il 112 dicendo di aver riconosciuto una persona sospetta. E non aveva torto

E' finita in manette una 52enne napoletana, accusata di false dichiarazioni sull’identità o su qualità personali proprie o di altri, possesso e fabbricazione di documenti d’identificazione falsi e tentata truffa.

I Carabinieri l'hanno tratta in arresto ieri pomeriggio, quando un’impiegata dell’ufficio postale di via Felice Orsini a Imola ha chiamato il 112 dicendo di aver riconosciuto una persona sospetta.

Infatti la descrizione della donna corrispondeva a quella diramata da Poste Italiane come specializzata in frodi bancarie e che aveva già colpito l’Italia settentrionale, soprattutto il Triveneto. All’arrivo dei militari, è stata identificata anche se, naturalmente, i documenti di riconoscimento erano contraffatti e corrispondevano a un’altra persona, una concittadina di tre anni in più. 

E' stata rinchiusa in camera di sicurezza fino a questa mattina, quando è stata accompagnata a Bologna per l’udienza di convalida dell’arresto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imola: apre conti alle Poste con false identità, presa truffatrice seriale

BolognaToday è in caricamento