menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Imola, rapina al supermercato: commesso minacciato di morte e ferito

46enne risponderà di rapina impropria e lesioni personali

Rapina impropria e lesioni personali. Di questo dovrà rispondere un 46enne marocchino, senza fissa dimora, arrestato ieri a Imola.

E’ successo alle ore 20:50, quando l’operatore della Centrale Operativa dei Carabinieri di Imola è stato informato che il responsabile del Lidl di via Pola era stato minacciato di morte e ferito da un cliente che voleva uscire dal supermercato senza pagare la merce prelevata. Appresa la notizia, i Carabinieri si sono recati sul posto e quando sono arrivati, hanno riconosciuto subito il cliente, un 46enne marocchino, giudicato dai militari socialmente pericoloso (nell’ultima settimana era già stato identificato e denunciato in altre circostanze). Non solo. Sempre nella giornata di ieri, prima di commettere la rapina al Lidl, il 46enne  si era già messo in mostra nei pressi di un supermercato di via Giosuè Carducci, intorno alle ore 12:00, prendendo a “stampellate” la commessa di un negozio di abbigliamento, fortunatamente senza procurarle delle lesioni e tre ore dopo, incendiando della carta per strada, per ripararsi dal freddo.

Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, il 46enne è stato trattenuto in camera di sicurezza, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

SuperEnalotto, la fortuna bacia Bologna: centrato un '5'

Salute

Covid19, vaccini dal medico di base: quello che c'è da sapere

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento