rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Cronaca Imola

Truffe, auto in panne come esca per furti: trucco a segno nell'imolese

Da qualche tempo per le vie dell'imolese sarebbero state avvistate delle auto ferme sul ciglio della strada con il conducente che sbracciandosi chiede aiuto. Si tratterebbe di un trucco ben orchestrato per derubare chi, in buona fede, presta soccorso

Da qualche tempo per le vie delle campagne imolesi sarebbero state avvistate delle auto, con targhe dell'est Europa, ferme sul ciglio della strada con il conducente che sbracciandosi chiede aiuto. Fin qui sembrerebbe tutto normale, ma in realtà questa è una tecnica ormai collaudata per fermare i cittadini per poi derubarli.

Qualche giorno fa,  un cittadino imolese di 46 anni è caduto nella trappola: una volta sceso dalla propria auto per prestare soccorso all'automobilista in difficoltà, l'uomo è stato colpito alla nuca e derubato.

"Purtroppo si tratta di un fenomeno in crescita al quale bisogna prestare la massima attenzione", così Daniele Marchetti, Segretario Lega Nord sez.imolese, che denuncia il fatto raccontando di aver subito a sua volta un tentativo di raggiro. "Il 9 Settembre cercarono di fermare anche me - spiega Marchetti - tra Mordano e San Prospero, ma essendo consapevole del rischio che avrei corso non ho esitato nemmeno un attimo a proseguire oltre. Ovviamente ho informato immediatamente le Forze dell'Ordine segnalandogli quanto visto pochi istanti prima. Dopo qualche minuti, dovetti transitare nuovamente in quel tratto di strada, ma guarda caso dell'auto in panne non c'era più nessuna traccia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffe, auto in panne come esca per furti: trucco a segno nell'imolese

BolognaToday è in caricamento