Le arrestano il fidanzato e lei va in escandescenza: spacca anche i mobili della caserma

Imola, via Andrea Costa: 24enne ammanettato per resistenza, spunta la fidanzata che se la prende con i Carabinieri e scatta una denuncia anche per lei

I Carabinieri di Imola hanno arrestato un 24enne di origini tunisine senza fissa dimora, per resistenza a pubblico ufficiale. Alle ore 19:30 di giovedì, la centrale operativa dell’Arma ha ricevuto una segnalazione che presso il centro Snai di via Andrea Costa vi era un giovane ubriaco in compagnia di una donna che stava infastidendo i clienti del locale.

Alla vista degli agenti il soggetto (volto noto tra i malviventi imolesi) si è agitato ancora di più, al tal punto che i militari si sono visti costretti ad accompagnarlo in caserma per ulteriori accertamenti. Qualche minuto dopo, il giovane è stato raggiunto dalla fidanzata, una marocchina 22enne che, pur trattenuta dal militare addetto alla ricezione del pubblico, ha dato in escandescenze nella sala d’attesa ed ha anche rotto un tavolino. Per lei è scattata una denuncia per danneggiamento aggravato e rifiuto di indicazioni sulla propria identità. Il 24enne, trascorsa la notte in camera di sicurezza è stato tradotto nel Tribunale di Bologna per l’udienza di convalida.

Episodio antecedente: il 24enne era stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale quando il mese scorso una pattuglia di Carabinieri, impegnata in un servizio di controllo del territorio in via Giosuè Carducci, ha notato due soggetti che si stavano battendo a colpi di calci, pugni e seggiolate, nei  pressi di un bar situato lungo la strada. Alla vista dei militari, uno dei due individui, poi identificato in un 34enne marocchino, con precedenti di polizia, si è fermato, mentre l’altro, il 24enne denunciato, ha continuato con la sua condotta aggressiva nei confronti dei Carabinieri che si trovavano costretti ad accompagnarlo in caserma per ulteriori accertamenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il tunisino è un soggetto conosciuto alle Forze dell’Ordine che in varie occasioni lo hanno identificato per aver commesso reati contro il patrimonio o la persona (rapina, furto, percosse, lesioni personali, minaccia, rissa, resistenza a pubblico ufficiale e altri in materia di immigrazione clandestina).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'oroscopo di agosto segno per segno: ecco cosa dicono le stelle

  • SuperEnalotto, la fortuna bacia Pianoro: vinti 18mila euro

  • Covid e gestione piscine, parrucchieri ed estetisti: siglata nuova ordinanza in Emilia-Romagna

  • Le 10 mostre di agosto da non perdere a Bologna

  • Temporale improvviso nel gran caldo, alberi caduti e allagamenti

  • Coronavirus, bollettino Emilia-Romagna 1 agosto: 10.400 tamponi e 56 nuovi casi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento