Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Imu Bologna. Cna fa il calcolo: "Rincari Fino a 145%"

In caso di aliquota massima sarà un 'salasso'. Oggi incontro con il vicesindaco, gli artigiani rivendicano "agevolazioni e tassazione equa". CNA fa previsioni costi: ecco quanto si spenderà

Che la nuova Imu per famiglie ed aziende bolognesi si preannunciasse come una sonora 'stangata' lo aveva già messo in conto l'Uppi (unione piccoli proprietari immobiliari) e ce lo aveva confermato, con tanto di dettagli, anche Pasquale Mirto dell'Anci Emilia Romagna. 

Oggi a sottoscriverlo, calcoli alla mano, è il CNA (Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa). In vista dell'incontro oderno sul tema con la vicesindaco Silvia Giannini, l'ente ha infatti effettuato alcune previsioni su quanto potrebbero pagare di Imu le aziende cittadine in caso di aliquota massima. Secondo le simulazioni si avrebbero rincari compresi tra l'81% e il 145%.

"Molte imprese già oggi sono in pesante sofferenza a causa della crisi dei mercati e della contrazione dei consumi - ha commentato in una nota Massimo Ferrante, segretario Cna Bologna - Quale addizionale il Comune applicherà sull'Imu base decisa dalla manovra Monti, corre il rischio di essere la differenza tra la sopravvivenza e la chiusura dell'impresa".

PREVISIONI DI SPESA. Così, secondo i dati Cna, se l'amministrazione comunale applicasse l'aliquota massima, un'azienda meccanica pagherebbe per il suo capannone 10.000 euro di Imu l'anno, cioé l'81% in più di quanto pagava nel 2011 con l'Ici (circa 5.000 euro in valore assoluto); un laboratorio di falegnameria pagherebbe l'81,7% in più (da 1.320 a 2.404 euro); un'officina di autoriparatore il 96,8% in più (da 1.637 a 3.230 euro); un negozio di parrucchiere il 142% in più (da 400 a 968 euro); un calzolaio il 144,85% (da 408 a 999 euro).

Perciò l'associazione degli artigiani chiederà alla vicesindaco "non solo un'applicazione equa dell'Imu, ma anche che continuino a essere applicate le agevolazioni che si applicavano all'Ici in ragione delle tipologie produttive. In particolare, agevolazioni per beni immobili direttamente strumentali ad attività di impresa; applicazione dell'aliquota base Imu (della manovra Monti) più bassa per immobili costruiti e invenduti; l'esenzione dell'addizionale comunale Imu per imprese con meno di due anni di vita".

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imu Bologna. Cna fa il calcolo: "Rincari Fino a 145%"
BolognaToday è in caricamento