menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Auto incendiate a raffica, preso 'piromane': "Lo faccio d'impulso, poi dimentico"

La Polizia è arrivata a lui anche grazie a dei precedenti analoghi: nel 2016 altri incendi per sua mano. Ieri la confessione

I sospetti erano fondati: la mano degli incendi appiccati alle auto in sosta degli ultimi giorni è stata davvero la stessa. Il piromane che per diverse notti ha colpito nell'area circoscritta Savena-Murri è stato individuato dalla Polizia di Stato, che ne ha comunicato la denuncia a piede libero questa mattina dagli uffici della Questura. Si tratta di un 45enne bolognese con un passato, superato, di tossicodipendenza. 

L'uomo sarebbe responsabile di quattro eventi accertati e cinque veicoli danneggiati: l'ultimo quello di domenica mattina in via dell'Arcobaleno. La Polizia è arrivata a lui considerando degli episodi analoghi avvenuti nel 2016 in zona via Milano e l'uomo ha confessato dopo l'interrogatorio del Pm Antonello Gustapane: "Non chiedetemi come ho fatto, sono stato io ma non so come...ho l'impulso di dare fuoco, ma poi tutto si cancella nella mia memoria".  Il piromane vive nella zona interessata dagli incendi, ed è stata questa principalmente la caratteristica che ha indirizzato gli investigatori sulle tracce di una persona considerata a rischio reiterazione. Un rischio che però, dovrebbe venire meno nel prossimo futuro, dacché il 45enne ha accettato di sottoporsi a un percorso di recupero con gli specialisti che seguono il disagio mentale.

Il capo della Mobile: "Ecco come siamo arrivati a lui"

Domenica intorno alle 2.30 una chiamata al 115 ha avvertito di un rogo in via dell'Arcobaleno (zona via Azzurra): una Fiat Punto stava andando a fuoco procurando danneggiamenti anche alle due auto parcheggiate al suo fianco. Salgono così i casi in città, fra i quali non si sa se esiste una coincodenza e in molti pensano sia opera della mano di un piromane.

Via dell'Arcobaleno: alle fiamme una Fiat Punto

Questa idea è forte soprattutto fra gli abitanti delle zone Savena e Murri, che nel giro di pochi giorni hanno assistito a ben tre episodi, ultimo dei quali la notte fra venerdì e sabato in via Casanova, dove si è intervenuti per un furgone incendiato.

Via Romagnoli e via Cavazza

Due giorni prima altri due roghi in via Romagnoli e via Cavazza dove due auto (una delle quali risultata essere stata rubata nel ravennate nel 2017) sono andate bruciate. 

A fuoco un furgone in via Casanova

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Superenalotto, la dea bendata bacia Vergato: centrato un '5'

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento