Incendio al carcere della Dozza: agenti intossicati

Le fiamme sarebbero state appiccate da un detenuto "portatore di criticità psichiche"

Notte difficile al carcere della Dozza, dove questa notte la Polizia Penitenziria è stata costretta a intervenire per un principio incendio.

La denuncia arriva da FP CGIL che ha appreso che il personale ha dovuto evacuare il reparto infermeria. Le fiamme sarebbero state appiccate da un detenuto "portatore di criticità psichiche", scrive in una nota il sindacato.

"Nel manifestare il proprio apprezzamento e richiedere un giusto riconoscimento per il personale che si è reso protagonista dell’intervento risolutivo, ribadisce per l’ennesima volta le difficoltà crescenti da parte del personale nella gestione di soggetti problematici dal punto di vista psichico per la cronica assenza di strutture specifici per gli opportuni e durevoli trattamenti".

Alcuni agenti sono stati ricoverati per intossicazione da fumo, con prgnosi fino a tre giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Martina stroncata dal covid a 21 anni: "La conoscevo da sempre... usiamo meno leggerezza d'ora in avanti nel parlare della malattia"

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Stato di crisi: "Non c'è mobilità, non ci sono i ristori": in autostrada i distributori chiudono

  • Covid Bologna ed Emilia-Romagna, il bollettino: l'epidemia rallenta, ma ci sono 50 morti

Torna su
BolognaToday è in caricamento