menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendio all'archivio, Cineteca: 'Pellicole distrutte non tra rarità'

in una nota la Cineteca assicura sulla tenuta dell'edificio, progettato per prevenire eventi di questo tipo

Fatto un primo bilancio dei danni, l'incendio che questa notte ha distrutto una sezione dell'archivio storico della Cineteca sembra non essere così grave. In una nota è la stessa istituzione a ribadirlo. Diverse pellicole in nitrato di cellulosa, formato in uso fino ai primi anni '50, sono andate bruciate in una delle dieci sezioni divisorie della struttura, ma gli imipanti e l'intervento dei Vigili del fuoco hanno permesso di circoscrivere l'incendio.

"Fortunatamente le pellicole perdute a causa dell’incendio della scorsa notte non sono tra le più rare e preziose della collezione" si specifica, segnalando che la struttura, progettata proprio in funzione di contenimento delle fiamme "ha impedito il diffondersi delle fiamme in altre aree della struttura.

La particolare natura delle pellicole in nitrato è infatti "quella di essere potenzialmente auto-combustibile, e purtroppo episodi di auto-combustione negli archivi che nel mondo conservano pellicole in nitrato avvengono con una certa regolarità". A conferma delle cause accidentali che hanno originato il rogo, le prime evidenze secondo cui non sono stati riscontrati segni di effrazione agli accessi dello stabile.

.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Come trasformare una finestra in un piccolo balcone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento