Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca

Treni, incendio sulla linea AV Bologna-Milano: si indaga per pericolo di disastro ferroviario

Un incendio doloso, appiccato da ignoti alle 4 di questa mattina lungo i binari, ha causato danneggiamenti e conseguenti disagi alla circolazione ferroviaria. La pista più battuta dagli inquirenti è quella degli anarco-insurrezionalisti

Un incendio doloso, appiccato da ignoti alle 4 di questa mattina lungo i binari della linea Alta velocità Bologna-Milano, ha danneggiato alcuni cavi di trasmissione dati per la gestione del traffico. L'episodio, avvenuto vicino a Fidenza, ha causato disagi alla circolazione ferroviaria.

Quando i sistemi di diagnostica della linea hanno rilevato l'anomalia sono immediatamente intervenute le squadre tecniche di Rete ferroviaria italiana, che alle 8.15 hanno ripristinato l'infrastruttura. Nel frattempo la circolazione ferroviaria è proseguita, nel tratto interessato, su un solo binario a senso unico alternato, con rallentamenti medi di 10 minuti.

In Procura a Bologna verrà aperta un'inchiesta per pericolo di disastro ferroviario causato da incendio e danneggiato seguito da incendio. "Attaccare con il fuoco sistemi complessi come l'Alta velocità è sempre un atto criminale di natura terroristica, a prescindere dalle conseguenze. Se aggiungiamo il grave disagio che si può creare a tanti cittadini in viaggio in periodo di ferie si completa un quadro di inquietante irresponsabilità da parte di chi compie simili gesti", afferma il procuratore aggiunto Valter Giovannini, delegato ai rapporti con la stampa per la Procura di Bologna e coordinatore del pool di pm antiterrorismo. Analoghi episodi di sabotaggio contro la Tav si sono verificati nel corso del 2014 (l'ultimo risale allo scorso dicembre): la pista più battuta dagli inquirenti è sempre quella degli anarco-insurrezionalisti. Per il momento non sono emerse rivendicazioni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treni, incendio sulla linea AV Bologna-Milano: si indaga per pericolo di disastro ferroviario
BolognaToday è in caricamento