rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cronaca Monte San Pietro / Via del Lavino

Incendio doloso a Monte San Pietro, chiosco mandato a fuoco per vendetta

Incendiato un chioschetto per la rivendita di frutta e verdura. Da subito i Vigili del fuoco capiscono che non si è trattato di un incidente: identificato e denunciato l'autore. Alla base dissapori tra confinanti

Incendio doloso nel cuore della notte tra il 14 ed il 15 agosto a Monte San Pietro, dove i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Borgo Panigale sono intervenuti in via Lavino: qui era andato a fuoco un chiosco mobile di rivendita di frutta e verdura. A spegnere il rogo sono stati i Vigili del Fuoco di Zola Predosa, allertati dal proprietario, che ne hanno subito attestato l’origine dolosa, poiché erano stati rinvenuti frammenti di due bottiglie incendiarie contenenti liquido infiammabile.

Grazie alla testimonianza di un passante, che aveva riferito di aver visto una Fiat Punto allontanarsi, gli investigatori hanno potuto indirizzare immediati accertamenti verso un sospettato. Infatti, il proprietario del chiosco aveva avuto forti dissapori con un confinante per dissidi sulla manutenzione di una strada. A conclusione della rapida attività investigativa, sono stati raccolti inequivoci elementi a carico di un 28enne  bolognese- D. F. - figlio del confinante.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio doloso a Monte San Pietro, chiosco mandato a fuoco per vendetta

BolognaToday è in caricamento