Cronaca Via Toscana

Rogo mortale a Monte S.Pietro: i genitori pensavano il figlio ancora fuori

Si continua ad indagare per capire come sia divampato l'incendio nel garage della villetta del 21enne: a notte inoltrata di domenica la famiglia credeva non fosse ancora rientrato

Oca di Monte San Pietro: emergono nuovi particolari sulla morte tremenda toccata a un ragazzo di soli 21 anni nella sua casa di via Toscana. Solo all'arrivo dei vigili del fuoco i familiari del giovane si sono resi conto che il ragazzo era già rientrato e che era rimasto asfissiato nel garage domenica notte. "Pensavano che non avesse ancora fatto rientro a casa"- hanno detto.

Il padre del ragazzo aveva cercato di spegnere l'incendio con una manichetta del giardino, nel frattempo la madre aveva chiamato i vigili del fuoco. Non avendo visto l'auto del figlio, un'Alfa Mito, avevano pensato che il ragazzo non fosse ancora rincasato. In realtà l'auto era nascosta dietro a quella del capofamiglia e il fumo aveva ulteriormente limitato la visibilità. Restano ancora da stabilire le cause dell'incendio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rogo mortale a Monte S.Pietro: i genitori pensavano il figlio ancora fuori

BolognaToday è in caricamento