menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendio AV, decine di treni cancellati: si segue la pista anarchica

Il reato ipotizzato è di attentato alla sicurezza dei trasporti. Sul posto anche Salvini

Lunedì nero per le linee ferroviarie, ritardi fino a quattro ore e decine di treni cancellati. L'incendio appiccato il 22 luglio a una cabina elettrica a Rovezzano (Fi) ha, come si suol dire, spaccato in due l'Italia.

Le indagini di Polizia di Stato e Digos si sarebbero concentrate sulla pista anarchica. A dicembre del 2014 la zona di Rovezzano l'incendio venne spento in tempo e fu rinvenuta una bottiglia con liquido infiammabile. Il reato ipotizzato è di attentato alla sicurezza dei trasporti.

I roghi sono tre, oltre alla cabina elettrica sarebbero stati incendiati anche due pozzetti. La circolazione è rimasta bloccata per circa tre ore, ma le ripercussioni si sono protratte per l'intera giornata.

Ieri pomeriggio a Rovezzano è arrivato anche il Ministro dell'Interno Matteo Salvini che si è detto certo del sabotaggio: “E' evidente - risponde Salvini ai giornalisti - sono andate a fuoco, nello stesso minuto, tre centralino a pochi metri di distanza tra loro che hanno spezzato in due il Paese. Tre roghi dolosi che hanno danneggiato migliaia di lavoratori, un danno economico di milioni di euro”.

Incendio: come ottenere i rimborsi Trenitalia

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bologna usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento