Monterenzio: di nuovo a fuoco il tetto della scuola materna

I bambini, dopo il rogo di settembre, erano tornati in classe solo da qualche giorno

I Vigili del Fuoco mentre intervengono sulla scuola in fiamme

A fuoco il tetto della scuola materna a Monterenzio. Di nuovo. A distanza di un mese infatti, le fiamme, che sembra siano scoppiate dal tetto poco prima delle 5 di questa mattina, hanno distrutto parte della struttura, rendendo di fatto l'istituto inagibile.

VIDEO | Le immagini del rogo

Il primo incendio il 10 settembre scorso, a pochi giorni dall'apertura della scuola, costringendo tutti a correre ai ripari organizzando lezioni all'aperto nel parco, in attesa di rendera la struttura di nuovo agibile. Lunedì scorso però, i bambini erano rientrati in classe dopo i dovuti interventi che hanno impermeabilizzato il tetto, riparato i danni del rogo, riverniciato le aule e ripristinato gli impianti. Ma solo dopo 3 giorni è nuovamente tutto distrutto.

L'allarme è scattato poco prima dell'alba, e sul posto sono intervenute tre squadre dei Vigili del Fuoco che dopo alcune ore hanno domanto le fiamme, ma l'intervento è ancora in corso. La scuola al momento risulta inagibile e indagini sono state avviate per capire l'origine del rogo.

“Non sappiamo ancora cosa sia successo. Non ci sono le telecamere quindi aspettiamo il nuovo verbale dei vigili del fuoco – spiega il sindaco Ivan Mantovani a BolognaToday -  Allo stato attuale la scuola è inagibile, e con il problema Covid è anche difficile trovare in pochissimo tempo una soluzione. Se l’origine del rogo dovesse essere colposa il Comune chiederà i danni ai diretti responsabili, se dovesse essere dolosa sarebbe ancora più grave. E’ comunque una soluzione complessa. Un danno terribile a tutta la comunità e un grave disagio per le famiglie e i bambini - sottolinea il primo cittadino - Ieri erano in corso degli interventi che ci hanno assicurato potevano essere fatti, quindi attendiamo i verbali delle autorità e nel frattempo siamo già a lavoro per cercare delle soluzioni alternative perché siamo di nuovo senza stabile. In un anno normale, senza Covid, avremmo già delle soluzioni per le lezioni ma adesso dobbiamo attendere più pareri".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come asciugare i vestiti quando fa freddo evitando quello strano odore di umido

  • Bollettino Covid, boom contagi: +1.180 casi in regione, +348 a Bologna. Altri 10 morti

  • Coronavirus, il piano della Regione Emilia-Romagna: "Intanto isolare famiglie con positivi"

  • Bollettino Covid, +1.413 casi in regione e 15 morti. Salgono i ricoveri

  • Crollo in via del Borgo: morto al Maggiore lo studente travolto dalle macerie

  • 23 ottobre, sciopero nazionale treni e bus: cosa c'è da sapere

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento