Cronaca Centro Storico / Via Cesare Battisti

Incendio via Battisti, palazzo danneggiato: "Era stato segnalato più volte inseguito a controlli'

Dopo le accuse lanciate da Lega che incolpa le istituzioni comunali di noncuranza rispetto a certe realtà abitative "trasformate in tane da topi", l'argomento torna a scaldare i banchi di Palazzo d'Accursio. Pdl: 'Necessari interventi su edifici a rischio'

Inseguito al grave incendio che ha interessato lo scorso 25 giugno un palazzo di via Cesare Battisti, danneggiando pesantemente l'intera struttura e gettando in strada tutti i 35 condomini, era insorta la Lega Nord. "Emerge la triste realtà dei tanti appartamenti bolognesi trasformati in “tane da topi” - aveva accusato Manes Bernardini, capogruppo Lega Nord in comune, aggiungendo come certe realtà si presentassero come "rifugio di clandestini e nomadi e oggetto di speculazioni da parte di alcuni proprietari o affittuari. Una realtà su cui il Comune non ha mai aperto gli occhi, nonostante le migliaia di segnalazioni di inquilini e della Lega Nord”.

L'argomento è oggi tornato a scaldare i banchi comunali, durante il Question Time. Il Pdl ha sollecitato il Comune, interrogando "se non ritenga di dover attivare misure di salvaguardia di situazioni igieniche pericolose  o compromesse intervenendo con misure di sgombero di edifici e locali dove non vi siano adeguate condizioni di agibilità (quali sovraffollamento, impianti non a norma etc) magari anche con ordinanze contingibili ed urgenti ai sensi del Testo Unico degli Enti Locali". Il consigliere comunale Daniele Carella (pdl) ha infatti richiesto "interventi, quanto prima, per impedire condizioni di pericolosità che sono tali sia per chi vive in locali non agibili sia per coloro che abitano nelle vicinanze, come è accaduto nel centro cittadino".

E' dal Sindaco Virginio Merola che giungono riscontri sul fatto, attraverso una nota letta dall'assessore al welfare Amelia Frascaroli.  "Di  norma - ha precisato il primo cittadino - se  si  è  in presenza di situazioni igieniche pericolose o di condizioni di inagibilità di locali, vengono attivate procedure che portano  allo  sgombero dei locali. Quando la pericolosità strutturale dell'edificio  è  conclamata,  certificata da Vigili del fuoco o dalla Polizia municipale,  viene   emessa   dall'Amministrazione   comunale,   a  firma  del  Sindaco,  un'ordinanza  contingibile  e  urgente  di sgombero."

LO STABILE DI VIA BATTISTI PIU' VOLTE OGGETTO DI CONTROLLI E SEGNALAZIONI. ullo stabile di via Cesare Battisti, interessato dall'incendio di questa settimana, sono venute alla luce varie segnalazioni e diversi   provvedimenti  amministrativi  emessi da uffici comunali per le condizioni dell'abitato. Merola ha illustrato infatti che il palazzo "era  stato  oggetto,  nel  corso  del tempo e fin dal 1986, come  risulta  dagli  atti  della  Polizia  municipale,  di  numerose verifiche a  carattere edilizio-urbanistico, che hanno originato varie segnalazioni alla  competente    Autorità    Giudiziaria,    nonché    diversi   provvedimenti  amministrativi  emessi da uffici comunali". L’intero fascicolo - ha chiosato il sindaco - "verrà messo a disposizione dell’Organo di Polizia Giudiziaria incaricato delle indagini a  seguito del recente incendio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio via Battisti, palazzo danneggiato: "Era stato segnalato più volte inseguito a controlli'

BolognaToday è in caricamento