Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca Zola Predosa

Zola, incendio vicino centrale biomasse. Marchetti: 'Necessarie verifiche su fiumi e aria'

Il caso arriva in Regione. A suonare la sveglia è il consigliere del Caroccio, facendosi portavoce dei tanti residenti della zona preoccupati. Richieste anche verifiche sull'azienda coinvolta: 'Ha operato secondo le procedure?'

Si lavora da oltre 24 ore (e probabilmente lo si farà ancora per le prossime ore ) per far rientrare l'emergenza scattata ieri mattina inseguito ad un incendio sviluppatosi a ridosso della centrale a biomasse di Zola Predosa. Alcuni abitanti della zona lamentano il forte odore che si sente da più di un giorno nell'aria, dove aleggia anche una spessa colonna di fumo. Se il Comune ha subito fatto sapere che la situazione è sotto controllo e che il fumo non è nocivo, non tutti gli animi paiono tranquillizzarsi.

Si interroga dubbiosa,ad esempio, la Lega Nord. E il caso approda sui banchi della Regine.  "Quasi come se fosse una cosa assolutamente normale, in una sorta di silenzio surreale, da ormai due giorni all'interno della centrale di biomasse di Zola Predosa è in corso un incendio", scrive  il consigliere regionale del Carroccio Daniele Marchetti in una nota invitando la Regione "ad adoperarsi nel più breve tempo possibile per controllare la qualità dell'aria".

Incendio a Zola, fiamme e fumo da due giorni

A sollecitare l'attenzione del consigliere sono i tempi impiegati per spegnere l'incendio. "Da oltre 24 ore c'è un incendio. Fiamme che, a quanto si apprende, sarebbero state causate da autocombustione, e che da ormai due giorni fanno levare in cielo una scura colonna di fumo che preoccupa i residenti. E siccome in gioco c'è la salute della nostra gente sono assolutamente certo e convinto che non ci sia tempo da perdere". Per questo, prosegue il consigliere, "invito la Regione Emilia-Romagna a verificare che l'azienda in questione abbia operato secondo le procedure previste dalle delibere regionali che dettano le linee e i criteri tecnici per la mitigazione degli impianti ambientali nella progettazione e gestione degli impianti a biogas, ad esempio, ma non solo, per quanto riguarda lo stoccaggio dei combustibili".

In secondo luogo, il consigliere invita a monitorare anche i corsi d'acqua. E' "assolutamente necessario che Arpa si metta in moto immediatamente per effettuare delle verifiche sui fumi e controllare la qualità dell'aria" - chiosa Marchetti - ribadendo che "non possiamo continuare a fare finta che non stia accadendo nulla".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zola, incendio vicino centrale biomasse. Marchetti: 'Necessarie verifiche su fiumi e aria'
BolognaToday è in caricamento