menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Salva perchè ero al posto giusto. Quanto siamo piccoli davanti alla casualità della vita"

Antonella racconta del momento della potente esplosione, e di quelli a seguire. Di come nell'animo di una persona che ha vissuto un simile dramma da vicino, si affestallino pensieri e riflessioni...

Quali i pensieri che scatena un evento drammatico come quello dello scorso lunedì sul Raccordo di Bologna? Lo racconta Antonella, una cittadina che l'ha vissuto da vicino, perchè lavora proprio vicino al luogo della potente esplosione.

"Ho appreso che l'autocisterna che ha causato la forte deflagrazione a Borgo Panigale, prima di prendere fuoco, si è spaccata a metà. Se non fosse successo sarebbe esplosa come una vera e propria bomba “sganciata” da un aereo militare in volo. Il quartiere sarebbe stato raso al suolo. L'intero quartiere". Così scrive, scossa, Antonella. La lettera prosegue.

"In un nano secondo ho riavvolto la pellicola di quel giorno: mi trovavo a camminare serenamente vicino a un parco mentre stavo parlando al telefono con il mio fidanzato.

All'improvviso un boato assordante; ho avuto le orecchie tappate per mezz'ora. I miei occhi hanno assistito ai miei colleghi terrorizzati, persone in strada piangere e sirene delle autoambulanze “lamentarsi” per ore".

E' a quel punto che dentro l'animo scattano riflessioni varie. Come quelle intorno alla casualità del destino.

"Mi sono bastati pochi secondi - aggiunge Antonella - per prendere coscienza di quanto siamo piccoli e insignificanti davanti alla casualità della vita e alla sua imprevedibilità. Mi è bastato meno di un secondo per capire quanto sia stata fortunata a trovarmi al posto giusto, nel momento giusto.

Per me e per le persone a me vicine, quel giorno, la variabile temporale si è incastrata perfettamente con quella spaziale. Sono momenti che non si dimenticano."


L'inferno di Bologna in 120 secondi

Al vaglio le ultime ore della vittima

10 milioni di danni

Video in diretta dell'incidente

Le immagini del ponte crollato

Il momento della devastante esplosione 

  'Ci hanno fatto uscire così, in pigiama, senza prendere nulla'

Bollettino feriti

Testimone: 'Come nei film. Mai visto nulla del genere' 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I Giardini Margherita, tra tesoretti e sorprese inaspettate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento