rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Budrio

Incidente mortale a Medicina: chi era la vittima

Sbalzato dalla sua moto dopo l'urto, per lui non c'è stato nulla da fare. Appassionato di musica e moto, era bassista in una delle band storiche della scena metal bolognese

Si chiamava Simone Paolini e aveva 46 anni l'uomo che ieri pomeriggio, nel giorno di Pasqua, è morto in seguito alle ferite riportate dall'incidente che si è verificato sulla San Vitale, nel tardo pomeriggio. Secondo i primi riscontri emersi, ancora al vaglio dei carabinieri della Tenenza, sembra che si sia trattato di un incidente semi-frontale avvenuto a un incrocio lungo la Sp 253.

Paolini, residente a Budrio da tempo, stava guidando la sua motocicletta Kawasaki lungo la San Vitale, nel territorio di Medicina. Proprio all'altezza di via Fasanina, una Hyundai con all'interno due donne di 36 e 41 anni, si apprestava a svoltare nella traversa della frazione medicinese di Villa Fontana. L'impatto tra i due veicoli ha sbalzato Paolini di alcuni metri: inutili i soccorsi, per il 46enne, padre di una bimba, non c'è stato nulla da fare. Alla scena straziante hanno assistito impotenti anche i due fratelli, che stavano seguendo la moto di Paolini poco prima dell'incidente.

Incidente a Medicina, 46 muore il giorno di Pasqua

Oltre la sua sfera di conoscenti a Budrio e Bologna, Paolini nel capoluogo felsineo era noto per il suo impegno come bassista della band Icon of Hyemes, molto nota e storica nella scena metal locale e nazionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente mortale a Medicina: chi era la vittima

BolognaToday è in caricamento