Giovedì, 18 Luglio 2024
Incidenti stradali Navile / Via Francesco Zanardi

Investito e ucciso da un pirata della strada in Messico: muore il notaio Alvisi

Muore sul colpo per un violento scontro frontale il notaio bolognese, che si trovava in vacanza in Messico con alcuni amici. Scappa il conducente del veicolo che ha provocato il brutale incidente. Ora si attende che la salma rientri in Italia

Bruno Alvisi, apprezzato e noto professionista bolognese, è morto in un terribile incidente stradale, che l’ha visto coinvolto lo scorso sabato. Il notaio si trovava in Messico, dove si era concesso una vacanza con alcuni amici e il cognato. L’uomo, in compagnia di altre due persone viaggiava a bordo di un fuoristrada Toyota, quando una macchina, proveniente dal senso di marcia opposto, ha invaso la sua corsia provocando lo scontro frontale.

Il fuoristrada è stato così scaraventato ai margini della carreggiata. Per il violento urto Alvisi, che probabilmente riposava, è stato sbalzato fuori dal veicolo, morendo sul colpo per la collisione. L’incidente è avvenuto sulle strade di Loreto, cittadina a circa 400 km da La Paz, capitale della Baja California Sur. Secondo quanto sostiene la Polizia locale, intervenuta sul luogo dello scontro, l’autista che avrebbe travolto l’auto del professionista bolognese si è dato alla fuga.

Il notaio lascia moglie e due figli. Lui, apprezzato professionista era titolare dello studio notarile di via Zanardi. La grande passione della vittima erano le auto d’epoca che collezionava da tempo. Alvisi amava anche partecipare ai raduni automobilistici e prese parte alla manifestazione Mille Miglia con “le ali del gabbiano”.

Ora si attende che la salma venga trasportata in Italia. Non si è ancora a conoscenza delle tempistiche, ma la Farnesina si sta occupando della pratica. Parenti e amici attendono, per poter dare l'ultimo saluto al caro estinto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investito e ucciso da un pirata della strada in Messico: muore il notaio Alvisi
BolognaToday è in caricamento