Incidenti stradali Saragozza / Via Saragozza

Incidente ciclabile via Saragozza, FdI: "Ampiamente prevedibile, l'assessore dovrebbe dimettersi"

Per i due esponenti politici si tratta di una "tragedia annunciata. Avevamo denunciato la pericolosità"

"Quanto accaduto, purtroppo, era ampiamente prevedibile e non possiamo non evidenziare come avessimo già denunciato pubblicamente e contestato queste corsie ciclabili, realizzate in modo diffuso sul territorio negli ultimi anni, proprio per la loro pericolosità". Lo scrivono in una nota Francesco Sassone , Capogruppo Fratelli d'Italia al Comune di Bologna, e Stefano Cavedagna, Vice Coordinatore Regionale, delegato Metropolitano FDI, in relazione all'incidente verificatosi all'ora di pranzo in via Saragozza con una 58enne ricoverata in gravi condizioni. 

Incidente in via Saragozza tra una bici e un bus: 58enne grave in ospedale

"Queste corsie sono realizzate su strade ad alta percorrenza, usate da migliaia di mezzi quotidianamente e soprattutto da bus, create senza alcun elemento che garantisca la sicurezza dei ciclisti che anzi pensano di trovarsi in una sede protetta, creando serie difficoltà pure agli automobilisti e agli autisti degli autobus.
Una tragedia annunciata quindi - scrivono gli esponenti FdI -  l'Assessore Mazzanti, se avesse un minimo di senso civico, dovrebbe dimettersi se non altro per aver sempre liquidato con strafottenza le nostre preoccupazioni. Ora il Comune intervenga mettendo in sicurezza le strade di Bologna e i bolognesi tutti, esposti a grave pericolo per l’inettitudine di un Assessore incapace che auspichiamo risponda in prima persona per quanto accaduto. Alla vittima e alla sua famiglia esprimiamo tutta la nostra vicinanza e solidarietà".

In bici sulla nuova ciclabile di via Saragozza che divide i bolognesi | VIDEO

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente ciclabile via Saragozza, FdI: "Ampiamente prevedibile, l'assessore dovrebbe dimettersi"

BolognaToday è in caricamento