menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incidente in Appennino: bolognese muore nel rogo dopo schianto in moto

La sua due ruote è andata a impattare contro un'altra motocicletta, scatenando poi un incendio che non ha lasciato scampo alla vittima

Stava andando in vacanza con gli amici all'isola d'Elba, poi lo schianto. Un medico bolognese di 61 anni, Crescenzo di Donato, è morto l'altro giorno in località Chiusi della Verna, nella provincia aretina.

Di Donato stava percorrendo il Passo dello Spino assieme alla sua comitiva, quando la sua moto si è scontrata frontalmente con un'altra, uno schianto violentissimo che ha innescato poi un incendio: nessuno scampo per il 61enne, rimasto imprigionato dalle fiamme mentre andava a fuoco il suo mezzo.

Sono intervenuti i Vigili del fuoco e l'eliambulanza, ma per il dermatologo 61enne non c'è stato nulla da fare. Nell'impatto è rimasto ferito seriamente anche l'altro conducente della moto, un 42enne di Impruneta, trasportato all'ospedale di Careggi.

La dinamica dell'incidente è ancora in fase di ricostruzione. Sulla salma è disposta l'autopsia per verificare la causa della morte. Secondo una primissima ricostruzione l'incidente sarebbe originato da un sorpasso azzardato nei confronti un'auto con a bordo una donna, anche lei assistita dopo lo schianto e in stato di choc. (Leggi la notizia completa su Firenzetoday)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento