menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fugge dopo incidente in Tangenziale, lascia gli amici tra le lamiere dell'auto

Il giovane guidatore denunciato da irreperibile. L'auto lanciata a 200Km/h prima di ribaltarsi. L'uomo aveva forzato un posto di blocco dei Carabinieri

Un ventinovenne italiano, alla guida di un’Audi A3 S3, è stato denunciato ieri notte perché dopo aver forzato un posto di controllo dei Carabinieri che si trovavano in via Rotonda Italia, a Bologna, ha proseguito la marcia in direzione del Quartiere Pilastro, accelerando fino a toccare una velocità di 200 km/h.

Incapace di gestire l’enorme potenza generata dall’auto, il giovane ha successivamente perso il controllo del mezzo che, dopo aver tranciato un palo situato nei pressi dell’uscita 12 della Tangenziale Nord di Bologna, si è cappottato diverse volte fino ad arrestarsi su un campo adiacente alla carreggiata.

Invece di prestare soccorso ai due passeggeri che si trovavano a bordo, di ventidue e trentadue anni, il conducente, miracolosamente illeso, è riuscito a tirarsi fuori dall’abitacolo ed è fuggito a piedi. I due passeggeri rimasti incastrati tra le lamiere, sono stati tirati fuori dai Vigili del Fuoco, giunti sul posto unitamente a due pattuglie dell’Arma. Trasportati al Pronto Soccorso dell’Ospedale Maggiore di Bologna, i due passeggeri sono stati dimessi con una prognosi di sei giorni.

L’automobile, intestata a un parente del giovane, è stata sequestrata perché sprovvista della revisione e della copertura assicurativa. Dopo aver scoperto l’identità del pirata della strada, che dovrà rispondere anche di resistenza a pubblico ufficiale, i Carabinieri l’hanno denunciato in stato di “irreperibilità”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento