Investito e lasciato per strada: il "pirata" pensava fosse tutto a posto

L'episodio è successo la scorsa notte poco prima delle 4 all'interno del piazzale di una ditta. Ferito un uomo che stava lavorando

Ieri mattina una telefonata alla Polizia dall'ospedale Sant'Orsola ha avverto di un paziente che dichiarava di essere stato investito sul suo posto di lavoro, in via Canali. L'uomo, che non aveva riportato lesioni gravi, ha raccontato che erano le 3 e mezza del mattino quando un'auto lo ha travolto nel piazzale della sua ditta senza però fermarsi. Si tratta di un trapanese dell'82. 

Le telecamere di sorveglianza hanno ripreso tutta la scena risalendo così attraverso la targa all'autista "pirata", un uomo nato nel '33 che stava consegnando della frutta e che ha dichiarato di essersi accorto del fatto ma di aver visto che l'investito si era poi rialzato. Denunciato per lesioni personali stradali e fuga. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Lizzano, trovato in un bosco lungo fiume: morto snowboardista 59enne

  • Diodato canta a sorpresa "Fai rumore" sotto i portici di via Oberdan

  • "Appropriazione indebita": sequestrati 100 immobili a Bologna

  • Grande Fratello Vip, la confessione di Andrea Montovoli: "Sono stato in carcere"

Torna su
BolognaToday è in caricamento