rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Incidenti stradali in moto, Lega: "Un fondo per i guard rail speciali"

Una fascia in plastica di protezione sotto la normale barriera, per proteggere i motociclisti durante la caduta

“La Regione Emilia-Romagna costituisca un fondo volto all’installazione e/o all'adeguamento di guardrail, cosiddetti salva-motociclisti, lungo le strade provinciali. Al contempo avvii un confronto con Anas Spa per richiedere un’azione parallela volta ad intervenire sui tratti stradali statali ritenuti a rischio”. E' quanto chiedono con una risoluzione alla Giunta, il consigliere regionale della Lega Gabriele Delmonte, ed il capogruppo Matteo Rancan.

“La sicurezza stradale rappresenta un tema di grande valore per la Regione Emilia-Romagna che, in aderenza agli indirizzi europei, assume come fondamentale il diritto dei cittadini alla sicurezza nella mobilità. Pertanto sulle strade provinciali la competenza della Regione impone un intervento tempestivo, mentre sulle tratte statali è importante avviare un confronto con Anas” spiegano Delmonte e Rancan.

L'atto di indirizzo dei leghisti fa leva sul “decreto ministeriale “salva-motociclisti” entrato in vigore il 17 Maggio 2019, il quale prevede l’obbligo di installare guardrail moto su tutte le curve circolari caratterizzate da un raggio minore di 250 metri nei casi di interventi di nuova costruzione, di adeguamento di tratti stradali esistenti che comportano varianti di tracciato e/o rinnovo delle barriere di sicurezza su tratti significativi, oppure su strade esistenti non soggette ad interventi ma dove siano avvenuti nel triennio almeno cinque incidenti con decessi e/o feriti, che abbiano visto il coinvolgimento di motoveicoli e/o ciclomotori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidenti stradali in moto, Lega: "Un fondo per i guard rail speciali"

BolognaToday è in caricamento