rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca San Benedetto Val di Sambro

Alloggi per personale ospedaliero. Immacolata lontana dai suoi perché positivi al Covid: "Grazie a chi ha donato per aiutarci"

Infermiera, lavora al Sant'Orsola e da un po' vive distante dal marito e dal figlio per non entrare in contatto con il virus: "La possibilità dell'alloggio per chi lavora in ospedale è una risorsa preziosa su cui si dovrebbe poter contare anche in futuro"

La differenza fra le prime ondate di Covid e questa terza c'è eccome. Anche nel paese di Immacolata Laurenza, San Benedetto Val di Sambro, ci sono molti più casi di positivi e stavolta sono stati contagiati anche i suoi familiari: per lei che lavora in ospedale come infermiera amministrativa (presso l'ambulatorio oncologico del Sant'Orsola) così è ancora più faticoso. Ed è così che anche Immacolata (così come Valentina e Maria Silvia) può avere accesso a uno degli alloggi ottenuti da Fondazione Sant'Orsola, potendovi pernottare per il tempo utile a superare la crisi.  

"Dobbiamo ringraziare le persone che hanno fatto una donazione alla nostra fondazione se abbiamo questa possibilità - dice Immacolata - e sarebbe bello se fosse sempre così o se si prevedesse una sistemazione vicina al nostro posto di lavoro che possa consentirci di fermarsi a Bologna per una o più notti, per poi riprendere a lavorare riposati. Anche pagando una cifra ragionevole. Per il momento siamo a un massimo di 8 notti consentite e per quanto riguarda la mia storia mi serviranno per stare isolata dalla mia famiglia, i cui componenti sono risultati positivi". 

Il progetto "Più forti insieme" e gli alloggi gratuiti al personale del policlinico

Grazie alle donazioni devolute al progetto di Fondazione Sant'Orsola neoassunti; per il personale (anche se vaccinato) al lavoro nei Pronto Soccorso, nei reparti Covid-19 o in Radiologia qualora esistano situazioni particolarmente delicate nel proprio domicilio (rischio di contagiare famigliari appartenenti a fasce a rischio, non ancora vaccinati); per il personale, anche se vaccinato, al lavoro in qualsiasi reparto, ma con conviventi positivi da cui non è possibile rimanere adeguatamente isolati all’interno del proprio domicilio viene messo gratuitamente a disposizione un alloggio presso alcune strutture ricettive di Bologna poco distanti dall'ospedale. 

 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alloggi per personale ospedaliero. Immacolata lontana dai suoi perché positivi al Covid: "Grazie a chi ha donato per aiutarci"

BolognaToday è in caricamento