menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

33 ricoveri in più al Sant'Orsola per il picco d'influenza

L'assessore Barigazzi: "Reparto aggiuntivo funzionante. Non c'è nessun evento eccezionale"

33 ricoveri in più della media all'ospedale Sant'Orsola per il picco dell'influenza, tra 10, l'11 e il 12 gennaio, ma non si tratta di sovraffollamento: "Può portare dei disagi, il numero di persone in più è l'equivalente del modulo di degenza ordinaria di un reparto" ha assicurato oggi al question time l'assessore comunale alla Sanità Giuliano Barigazzi.

"8-10 giorni di durata media di degenza per pervenire alle dimissioni, di fatto abbiamo un reparto aggiuntivo funzionante. Ecco perchè - ha detto ancora Barigazzi - nel piano è previsto sia un incremento di risorse diagnostiche, ma anche l'aumento dei posti letto in dotazione per quella fase per arrivare anche al blocco dei ricoveri programmati esclusivamente per interventi di piccola entità, quindi né oncologici, né le urgenze".

Barigazzi puntualizza: "Non ho mai parlato di iperinfluenza o fenomeni simili, mi interessano poco i dibattiti mediatici e le iperboli che sono usate per descrivere un fenomeno che è normale. Gli eventi epidemiologici stagionali sono conosciuti a priori, quello che non si conosce e non è puntualmente prevedibile è l'intensità, l'entità e l'evoluzione temporale. Non c'è quindi nessun evento eccezionale e proprio per questo è opportuno in questi casi rafforzare l'idea del Piano di gestione del sovraffollamento dei Pronto soccorsi, piano che finalmente comincia a essere predisposto dagli ospedali, anche su indicazioni da delibera regionale". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento