Castenaso, la pizzeria regala un caffè se lo consumi al bar: l'iniziativa per aiutare il territorio

Renato di Matteo: "Un modo per aiutare anche il territorio e la sua economia in questo particolare momento"

L’unione fa la forza.  Mai come in questo momento  dove numerose attività commerciali sono in affanno a causa della crisi dovuta dalla diffusione della pandemia e dalle numerose restrizioni. E un vero esempio di coesione e spirito di iniziativa sono i titolari della Pizzeria Al Ponte Da Renato e del Bar Goia a Castenaso, in via Nasica.

Alla base un’amicizia che dura da oltre dieci anni,  la voglia di andare avanti e la speranza di farcela anche in questo periodo hanno portato Renato di Matteo, proprietario della pizzeria, a lanciare un’iniziativa molto particolare: a qualsiasi cliente scelga uno dei due nuovi menù viene regalato un caffè, a patto che questo venga consumato nel bar Goia.

“Il caffè lo offro io ai clienti, ma devono consumarlo nel bar Gioia e poi la sera passo io a saldare– spiega a Bologna Today Renato di Matteo –  Magari, in questo modo, chi consuma un caffè prende anche un amaro, una caramella, e contribuisce alla sopravvivenza di due attività. In questi anni ci siamo sempre aiutati a vicenda, e ho pensato che questa cosa potesse essere utile e magari uno spunto per altri. E' un modo per aiutare anche il territorio e la sua economia".

Nuovo Dpcm, Gino Fabbri: "Chiudo a pranzo per aiutare colleghi" 

“Dal lunedì al venerdì, chi sceglie uno dei menù pensato per lavoratori e ragazzi, riceverà un biglietto con il quale potrà andare a ritirare gratuitamente il caffè espresso al Bar Goia,  che si trova proprio di fronte al nostro ristorante, pochi secondi a piedi – spiega la figlia Deborah - In questo modo avrete contribuito ad aiutare due attività, due aziende che vogliono rimanere aperte per dare lavoro ai propri dipendenti e, soprattutto, due uomini che vogliono testimoniare la loro volontà di non mollare mai.  Aiutiamoci tutti, cerchiamo di costruire un mondo migliore per noi e per i nostri figli.  Basta un piccolo gesto e nulla di più”.

L’iniziativa sembra funzionare, e a testimoniarlo è il titolare del Bar: “Ringrazio Renato per questo gesto – sottolinea – In questo momento è importante essere vicini. Alla base abbiamo una grande amicizia ed è un gesto che può aiutare molto all’ora di pranzo, viste le nuove regole in vigore”.

L'oste contro corrente: "E se per uno spritz in più qualcuno si ammala?" 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Covid Bologna ed Emilia-Romagna, il bollettino: l'epidemia rallenta, ma ci sono 50 morti

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

Torna su
BolognaToday è in caricamento