Inondazione Reno, procura chiede archiviazione esposto M5S

Sotto accusa i ritardi nei lavori all'argine tra Castel Maggiore e Argelato

L'esondazione del fiume Reno di inizio febbraio nel bolognese è stato "un evento eccezionale" e "non prevedibile", che neanche un argine in perfette condizioni forse avrebbe potuto contenere. Quindi non ci sono elementi per "contestare penalmente" a qualcuno la responsabilità di quanto avvenuto.

Con questa motivazione la Procura di Bologna ha chiesto l'archiviazione "per insussistenza dei reati" del fascicolo aperto dopo l'esposto presentato un mese fa dalla consigliera regionale M5s, Silvia Piccinini.

La piena del Reno, scrive il procuratore generale Giuseppe Amato, è stato "un evento eccezionale" dovuta alla "pioggia di eccezionale intensita'" caduta in quella giornata. "Intensità che, per vero, non era stata neppure 'prevista' in occasione dell'allerta meteo- rilevano ancora i pm- senza che tale mancanza o non compiuta previsione sia in qualche modo censurabile, tenuto conto che la meteorologia è scienza predittiva e non si può pretendere come esatta".

Tra l'altro, avanza l'ipotesi il procuratore, "non è neppure peregrino sostenere che l'imponenza del fenomeno naturale non sarebbe stata adeguatamente contrastata neppure dall'avvenuto completamento dei lavori di ripristino dell'argine nella zona demaniale" dove ha ceduto durante la piena. Questo, continua Amato, "porta a escludere rilevanza all'ipotizzato ritardo nell'esecuzione dei lavori", come sostenuto invece nell'esposto.

Inondazione Reno, Procura: 'Terminare i lavori'

"Anche a voler considerare che la tempistica avrebbe potuto essere più sollecita- dice il numero uno della Procura- rimane decisivo il rilievo che l'evento calamitoso non sarebbe stato ragionevolmente contrastabile per le dimensioni eccezionali, non previste né prevedibili".

Amato dunque "esclude la rilevanza penale dell'accaduto", ma ammonisce a terminare i lavori di sistemazione dell'argine per "eliminare qualunque rischio di reiterazione di eventi analoghi in quel contesto". (San /Dire)

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto a fuoco, morta giovane donna e Porrettana chiusa al traffico per ora

  • Indagine sugli adolescenti bolognesi: l'80% ama la città, ma emergono aspetti 'preoccupanti'

  • Non solo massaggi al centro estetico: blitz dei Carabinieri a Pianoro

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Maxi furto al bar: si finge acquirente e ruba 200mila euro di diamanti

  • Nike chiude la sede di Casalecchio: per 30 dipendenti il trasferimento è l'unica via

Torna su
BolognaToday è in caricamento