Inseguimento da film: ubriaco scappa dai carabinieri a 180 km\h

L'uomo è stato arrestato per resistenza e denunciato per guida in stato di ebrezza

foto archivio

Arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e denunciato per guida in stato di ebbrezza. Si è concluso così un lungo inseguimento avvenuto la scorsa notte nella periferia di Bologna. L'uomo al volante, un 35enne marocchino, intorno alle 4.30 stava percorrendo via Pirandello a bordo di una Mercedes quando alla vista dei carabinieri ha fatto inversione di marcia tentando di sfuggire al controllo.

Da qui il lungo inseguimento, di oltre 15 minuti, per le strade della città. Spericolato alla guida, ha sfiorato anche i 180 km\h, prima su via San Donato e poi sulla Tangenziale, per finire su via Cristoforo Colombo dove alla fine, senza successo, ha provato a speronare un'auto della radiomobile.

Arrestato dai militari, con la patente sospesa e un obbligo di firma in atto, l'uomo ha alle spalle diversi precedenti per reati contro il patrimonio e guidava l'auto con un tasso alcolemico superiore di tre volte il limite. Con lui viaggiava la proprietaria della macchina, una donna italiana. 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Scatta oggi la nuova ordinanza: le restrizioni si allentano, cambiano le regole del commercio

Torna su
BolognaToday è in caricamento