Interporto, sì all'accesso nord: tutte le opere stradali in programma

Due milioni di euro per l’accordo attuativo tra Città metropolitana, Regione Emilia-Romagna, Comune di Bentivoglio, Comune di San Giorgio di Piano e Interporto Bologna

Foto archivio

Accesso nord all’Interporto di Bologna e riorganizzazione della relativa viabilità metropolitana di adduzione. Con atto del sindaco metropolitano è stato approvato lo schema di Accordo attuativo del Protocollo di Intesa per definire le attività per la realizzazione.

L’accordo attuativo tra Città metropolitana, Regione Emilia-Romagna, Comune di Bentivoglio, Comune di San Giorgio di Piano e Interporto Bologna SpA prevede che le opere da realizzare per l'Accesso nord, del costo totale di 2 milioni di euro interamente finanziato dal Fondo FSC 2014-2020, siano le seguenti:

la realizzazione di una rotatoria sulla Strada Provinciale SP 44 - Bassa Bolognese con Via Santa Maria in Duno e la viabilità privata di Interporto con un costo stimato di 460.000 euro; la realizzazione di una rotatoria all’intersezione della SP 44 - Bassa Bolognese con la SP4 - Galliera e realizzazione di una rotatoria all’intersezione della SP 42 - Centese con la SP4 - Galliera, con un costo stimato delle opere di 740.000 euro; la razionalizzazione dell’innesto di Via Panzacchi in Comune di San Giorgio di Piano con la SP 4 - Galliera, con un costo stimato di 150.000 euro (comprensivo di opere stradali, pubblica illuminazione, segnaletica stradale, sicurezza, adeguamento sottoimpianti, spese tecniche e imprevisti); la realizzazione di una rotatoria all’intersezione della SP 4 - Galliera con Via Marconi, con un costo stimato dell’opera di 650.000 euro.

In base all’accordo Interporto elaborerà il Progetto definitivo, che verrà successivamente esaminato dalla Conferenza dei servizi e sarà dichiarato di pubblica utilità dalla Città metropolitana di Bologna. Il limite temporale dell’Accordo è fissato per il 2025, anno in cui Interporto si impegna ad ultimare i lavori, nonché le operazioni di collaudo e rendicontazione delle spese sostenute.

Per il completamento dell’Accesso Nord un ulteriore impegno da parte di Interporto compreso nel Protocollo di Intesa è quello per la progettazione, il finanziamento e la realizzazione di una rotatoria all’intersezione della SP 44 - Bassa Bolognese con Via Marconi, con un costo stimato di 415.000 euro.

"Con questo provvedimento – sottolinea il consigliere delegato Marco Monesi - diamo un altro contributo alla riorganizzazione funzionale di Interporto, si lavora sull’intermodalitá, senza trascurare i problemi ancora aperti sulla viabilità e sulla sicurezza. Un grazie alla Regione per il contributo finanziario fondamentale, ai comuni per il loro impegno e ad Interporto per la sua quota parte oltre che alla progettazione e all’attuazione esecutiva dell’accordo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

  • Coronavirus Emilia-Romagna: +2723 contagi, 47 morti (25 a Bologna)

Torna su
BolognaToday è in caricamento