Cronaca

Raffaella Carrà, uno spazio pubblico nella sua città natale: la richiesta delle associazioni bolognesi

Dal Cassero alla Casa delle donne per non subire violenza, sono una ventina le associazioni che chiedono di celebrare "una donna che con la sua carriera ha fatto da apripista alla possibilità di ridisegnare i ruoli femminili"

Ha intristito tutto il paese la notizia della scomparsa di Raffaella Carrà. Le associazioni femministe, i centri antiviolenza, le associazioni di donne del teatro e dello spettacolo e le associazioni LGBTQ della città di Bologna chiedono ora "che venga intitolato un luogo, uno spazio pubblico, alla memoria di Raffaella proprio nella sua città natale".

Raffaella Carrà e la battaglia vs la malattia: "Volontà ferrea che fino all'ultimo non l'ha mai abbandonata"

Sono una ventina le associazione bolognesi che hanno aderito all'iniziativa di Orlando Aps per celebrare "una donna che con la sua carriera nazionale e internazionale ha fatto da apripista alla possibilità di ridisegnare i ruoli femminili sul piccolo schermo in maniera finalmente non sussidiaria, una professionista poliedrica che ha unito discipline differenti -canto, danza, recitazione e intrattenimento - con competenza e rigore, un’artista che ha scelto la strada dell’ironia e il registro pop per scardinare gli stereotipi sul femminile, sulla sessualità e sulle libertà individuali e che di quelle stesse libertà è divenuta icona nel mondo e paladina dei diritti civili".

Quindi "Una città come Bologna dove Raffaella Carrà è nata, che ha reso lo spettacolo una disciplina di studio
accademico con l’istituzione del Dams (di cui si festeggiano i 50 anni), che ha una tradizione che parla di
soggettività e diritti, dovrebbe accogliere un luogo di memoria destinato a Raffaella Carrà che ne celebri la
vitalità, il coraggio e l’importanza per la storia culturale dell’intero Paese£.

Su iniziativa dell’associazione Orlando Aps, hanno aderito: Armonie, associazione di donne, Casa delle donne per non subire violenza Bologna, Cassero LGBTQ+Center, Famiglie Arcobaleno Emilia Romagna, Frame Bologna, Gay Lex, Le associazioni del B-Side Pride, Komos- Coro LBGT Bologna, Maschile Plurale Bologna, Mit -Movimento di Identità Trans, Mondo Donna Bologna, Mujeres Libres, Red Bologna Aps, Udi Bologna e Unione Donne Italiane. 

Raffaella Carrà: l'ultimo abbraccio dei fan con un corteo. Venerdì funerali in Campidoglio

Il ricordo di Raffaella Carrà in Piazza Maggiore 

Raffaella Carrà: le 5 canzoni di maggior successo nel mondo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raffaella Carrà, uno spazio pubblico nella sua città natale: la richiesta delle associazioni bolognesi

BolognaToday è in caricamento