menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una caserma a San Lazzaro per i Vigili del fuoco: "Si faccia, siete eroi"

All'Itc una serata dedicata ai caschi rossi e alle attività svolte, tra musica e proiezioni

La possibilità di realizzare una caserma dei vigili del fuoco a San Lazzaro sembra essere sempre più vicina. Nel corso della serata organizzata all’Itc di via Rimembranze, alla quale hanno preso parte un centinaio di caschi rossi arrivati per l’occasione da tutta l’Emilia Romagna, l’assessore regionale Raffaele Donini ha riportato una lettera inviatagli dal prefetto di Bologna Patrizia Impresa, che comunicava l'avvio "di una interlocuzione per un inseditamento nel Comune di San Lazzaro, perchè la nuova struttura potrebbe rappresentare un utile presidio per il territorio, coerentemente con il progetto Pronto soccorso Italia in venti minuti". E per questo il prefetto ha reso "partecipe il Ministero, dando impulso per ottenere dall'amministrazione centrale le giuste autorizzazioni". 

Notizia appresa con entusiasmo dal sindaco Isabella Conti: "Questo per noi è stato sempre un sogno, per il quale ci siamo mobilitati da tempo, lavorando e studiando incessantemente. L’obiettivo è quello di portare un distaccamento dei vigili del fuoco nel nostro territorio – ha spiegato – siamo una porta verso la collina e la montagna, e abbiamo avuto dei riscontri positivi in merito. Siamo molto fiduciosi". E ancora: "Questa serata dedicata a voi vigili del fuoco è stata organizzata dalla Regione e sono onorata che si sia svolta a San Lazzaro, e sento di dovervi ringraziare. Fate un lavoro straordinario ed è sorprendente la vostra dedizione sia in caso di calamità sia quando si tratta di aiutare qulcuno in casi non gravi. Ho avuto la possibilità di constatarla mille volte nel mio territorio, avete costanza e un senso di responsabilità unici. Quello che ci rende profondamente orgogliosi è che in voi riconosciamo la parte più bella di noi stessi. Cosa fate? Voi ci salvate, e per questo non possiamo che dirvi mille volte grazie".

La Regione Emilia Romagna ha da tempo condiviso un percorso di integrazione del soccorso, capace di valorizzare la componente volontaria, senza intaccare la professionalità e capacità del personale permanente. 
Tra musica e proiezioni, il presidente della Regione Stefano Bonaccini, e le massime autorità dei Vigili del fuoco, hanno ripercorso tutte le attività svolte tra il 2018 e il 2019.  “Penso che dobbiate essere orgogliosi – ha sottolineato Bonaccini rivolgendosi alla platea di caschi rossi - Credo che chi decide di fare il vostro mestiere lo faccia soprattutto per gli altri. Vi sono e via siamo grati, e l’abbraccio della comunità è forte. E non è un caso se vi chiamano angeli, o eroi”.

Nel corso della serata sono stati mostrati gli interventi e le calamità alle quali hanno preso parte i caschi rossi dell'Emilia Romagna, anche fuori Regione, partendo dall'incidente in tangenziale dello scorso 6 agosto al crollo del ponte di Genova, e consegnate targhe a chi si è distinto nel corso delle operazioni. Ospiti d’eccezione Silvia Mezzanotte, Leonardo Parmeggiani e Cristiano Cremonini.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento