Cronaca

Ius soli, Critelli striglia il governo: 'Misura di civiltà, si approvi'

Il segretario dei dem bolognesi parla dal palco dell'appena inaugurata Festa dell'Unità, chiedendo a Palazzo Chigi di andare avanti sulla legge per concedere cittadinanza ai giovani figli di immigrati

Sullo Ius Soli "non è più tempo di aspettare. Non è più tempo di avere paura. Andiamo avanti, senza accettare i ricatti degli alleati". E' il duro richiamo al Governo che arriva dal segretario del Pd di Bologna, Francesco Critelli, che oggi ha inaugurato la Festa dell'Unità al Parco Nord. Per Critelli, la legge sulla cittadinanza è una delle tre priorità che il Governo Gentiloni deve portare a casa prima della fine del mandato.

"Non è più tempo di aspettare- dice Critelli dal palco- non è più tempo di avere paura. I populismi non si sconfiggono inseguendoli sul loro territorio o cedendo ogni giorno un centimetro dei propri valori". Quindi, insiste il segretario del Pd di Bologna, sullo Ius Soli il Governo deve "andare avanti senza accettare i ricatti degli alleati, perché è una riforma di civilta'" (Dire)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ius soli, Critelli striglia il governo: 'Misura di civiltà, si approvi'

BolognaToday è in caricamento