menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Autopsia sulla giovane incinta trovata morta: si attendono gli esami tossicologici

Al momento nessun elemento rilevante per stabilire le cause del decesso della giovane

Bisognerà attendere l'esito degli esami tossicologici e istologici per fare luce sulla morte di Jenni Galloni, la 25enne al quarto mese di gravidanza trovata senza vita lunedì pomeriggio in via Brodolini, nel quartiere Barca. L'autopsia, disposta dal Pm Stefano Orsi, è stata svolta dal medico legale Federica Fersini, ma non avrebbe fornito nessun elemento rilevante per stabilire le cause del decesso della giovane. 

Domenica 27 novembre la ragazza era andata a domire cercando di riprendersi dopo aver accusato un malore. I suoi coinquilini, con i quali da poche settimane divideva un appartamento in zona Barca, le avevano consigliato di andare in ospedale, ma lei avrebbe rifiutato sostenendo di stare meglio. Quindi era andata a dormire. Il giorno dopo è stata trovata senza vita nel suo letto, da uno dei coinquilini.
Nella borsa della giovane, insieme ai certificati che attestavano la gravidaza, è stata trovata una piccola dose di marijuana.

Ieri la mamma di Jenni Galloni ha pubblicatoo la foto del cadavere della figlia su Facebook. L'immagine è accompagnata da un post di sfogo, nel quale si legge: "Dopo che ho visto gente di ...scrivere di mia figlia io ora voglio che VOI ve la ricordiate come purtroppo questa immagine non me la leverò mai dalla mente. Ora non la potete più toccare con le vostre sporche mani con le vostre false parole con i vostri plagi......non la potete più invitare a far festa ai rave.... "

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento