Ragazzina investita in auto: si aggrava la posizione del Bfc Keita

Le conversazioni telefoniche con altri amici smentiscono la versione del calciatore. Si procede per omissione di soccorso

Si aggrava la posizione di Cheick Keita, il calciatore 22enne, terzino nella rosa del Bologna Fc, in relazione a un incidente stradale, dove l'auto dello sportivo travolse una 12enne cittadina moldava.

Secondo quanto riportato dalla stampa locale, a carico di Keita ci sarebbero i tabulati e i contenuti di alcune chat rinvenuti dalla Poliza postale sullo smartphone del calciatore. L'auto di Keita quel giorno si allontanò dal luogo dell'incidente, per poi fare ritorno con alla guida un amico del difensore rossoblu, coetaneo.

Il calciatore ha cambiato versione dei fatti alcune volte, per poi sostenere che alla guida non ci fosse lui ma il suo amico. Entrambi indagati dalla Procura per omissione di soccorso, a Keita era già stata sospesa la patente. Nei prossimi giorni dovrebbe arrivare l'avvviso di fine indagine. La famiglia della parte lesa, assistita dall'avvocato Pier Francesco Uselli, sarà parte civile nell'evenutale processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • Scossa di terremoto nella notte, avvertita anche nell'Appennino bolognese

  • E' Natale, a spasso per Bologna: le vetrine più originali

  • Perturbazione meteo, previsione nevicate: Autostrade mette in guardia

  • Neve in arrivo, non solo in Appennino: "Fiocchi anche in collina e possibili sorprese in pianura"

Torna su
BolognaToday è in caricamento