menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ricerche killer di Budrio, sequestrate droga e armi: 15 arresti

I controlli nella zona rossa hanno portato alla scoperta di numerosi reati: tra coltivazione e spaccio di stupefacenti e refurtiva

I Carabinieri di Bologna e Ferrara proseguono senza sosta le attività straordinarie di controllo del territorio nell’ambito dei Comuni di Molinella (BO) e Budrio (BO), nonché Portomaggiore (FE) ed Argenta (FE) allo scopo di rintracciare Norbert Fehr, alias 'Igor', ritenuto l'omicida di Davide Fabbri e della guardia ecologica Valerio Verri. 

Durante i servizi nella 'zona rossa', sono state tratte in arresto complessivamente 15 persone responsabili di reati contro il patrimonio e dediti alla coltivazione e spaccio di stupefacenti. In tale ambito ritrovate diverse armi, provento di furto, nonché sequestrati 20 kg di stupefacente del tipo marijuana. Sono stati, inoltre, recuperati numerosi monili in oro ed una somma di euro 5500 in contanti, buona parte restituiti ai legittimi proprietari.

"Nel contesto dei presidi dinamici e fissi, a cavallo delle provincie di Bologna e Ferrara proseguono i controlli nei casolari abbandonati, presso altre strutture isolate in zone agricole e difficilmente raggiungibili, ma al tempo stesso continua pressante il controllo sulle principali arterie stradali che collegano le frazioni ed i Comuni limitrofi ai più importanti insediamenti urbani dell’area" si legge nella nota. I militari dell'Arma operano in sinergia con le Unita delle Forze Speciali, inviate dal Comando Generale. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento