menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Labas

Foto Labas

Labàs in vicolo Bolognetti per un altro anno: 'mal di pancia' anche del PD

Contrario ìl centrodestra, dubbi anche di parte dei dem e del quartiere Santo Stefano

Ill bilancio delle attività svolte da Labas da quando un anno fa il collettivo ha preso casa in vicolo Bolognetti "è positivo e l'orientamento, se non dovessero emergere problematiche ulteriori, è di rinnovare per un altro anno la convenzione. Anche perchè questa è una soluzione temporanea, che deve portare questo progetto eventualmente a migrare in un ulteriore spazio". A dirlo è l'assessore allcultura Matteo Lepore, il nuovo spazio dovrà però essere individuato e concordato. 

La convenzione scadrà a fine anno e l'idea di Lepore, dunque, è che Labas (tramite l'associazione Nata per scioglersi) resti dov'è anche nel 2019, utilizzando la possibilità del rinnovo di un anno prevista dalla convenzione, per poi lasciare il complesso che prima ospitava la sede del quartiere San Vitale.

"Credo sia una posizione legittima", aggiunge l'assessore di fronte alle contrarietà o perplessità del centrodestra, da una parte del gruppo Pd a Palazzo D'Accursio e anche dal quartiere Santo Stefano. "non si tratta di una valutazione di Consiglio ma amministrativa", in capo all'assessorato tramite gli atti dei dirigenti. "Nessuna associazione non viene rinnovata se non ci sono gravi inadempienze", continua l'assessore: "Perche' dovremmo discriminare Labas?"

Protestano Lega e Fi, ma a storcere il naso sono anche alcuni consiglieri Pd e poi c'è la posizione del quartiere Santo Stefano, con un odg approvato all'unanimità per chiedere che in vicolo Bolognetti si riapra l'Urp e ci vadano i servizi sociali.

La chiusura dell'Urp ha fatto scaricare tutti gli accessi nella sede del Baraccano "che ora sta scoppiando", lamenta la presidente del Santo Stefano, Rosa Amorevole. Complessivamente l'utenza è rimasta "stabile" ma concentrata su un punto invece che due, conferma il direttore del Quartiere, Andrea Cuzzani. In più, dopo la riorganizzazione dei servizi sociali c'e' oggi "una necessità di maggiori spazi che non riusciamo a soddisfare", afferma Amorevole.

"Abbiamo ascoltato i cittadini e riteniamo che oggi vicolo Bolognetti sia più adatto ad ospitare Urp e servizi sociali", aggiunge il capogruppo del centrosinistra in Quartiere, Paolo Cavalieri. Di fronte a questa richiesta "non possiamo far finta di niente e dire che abbiamo già deciso di rinnovare Labas. Il mio appello è almeno a prendersi un po' di tempo per pensarci e non essere così netti", dichiara Raffaele Persiano dai banchi Pd a Palazzo D'Accursio: "Non ho nulla contro Labas, ma ho dubbi sul fatto che quelle attività, meritorie o meno, siano adatte ad un palazzo storico" e alla "convivenza con la scuola di fianco". Meglio "riflettere" e "trovare spazi idonei" per Labas, afferma Persiano, rivendicando il "ruolo di indirizzo" dei consiglieri nei confronti della Giunta. 

"E' irrituale che il rendiconto delle attività di una'associazione venga fatta dall'amministrazione e questo pone molti dubbi sulla capacità e volontà di questa associazione di rapportarsi con le istituzioni", afferma Raffaella Santi Casali, sempre dal Pd. Alla commissione di oggi l'associazione era invitata, ma non si è presentata. Tra i progetti, Lepore ha segnalato anche quello che vede Labas e l'Ic16 insieme per il bilancio partecipato del Comune, che per l'assessore indica uno "stato positivo" dei rapporti. Sarà, "ma intanto la dirigenza scolastica è completamente cambiata", avverte Santi Casali.

Dalla Lega, Umberto Bosco spiega che solo ieri Lepore (con una risposta scritta di Question time) aveva affermato che sul rinnovo si sarebbe deciso a fine anno: oggi invece "toglie la maschera", perche' la concessione a Labas è "prorogata di fatto e il Quartiere invece si dovrà arrangiare". Francesca Scarano, invece, riferisce che "la Sovrintendenza, con la Commissione regionale per il patrimonio culturale", ha dato "numerose prescrizioni" sull'uso di Bolognetti "che devono essere tassativamente rispettate": tema su cui Lepore dovrà fornire elementi, avverte la leghista. "Ormai è imbarazzante confrontarsi con chi è rimasto da solo a difendere la propria scelta", affonda Marco Lisei (Fi). Giusta la preoccupazione per Urp e servizi sociali, "ma perchè non si parla mai di Santa Marta o del Cassero di porta Santo Stefano vuoti da anni?", afferma Emily Clancy, sottolineando che in realtà Labas è una realtà che "già da prima non era gradita da chi solleva certe osservazioni". (dire)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento