Cronaca Navile / Via Stalingrado

Tentano il colpo in abitazione, scatta la segnalazione sulla chat di vicinato: ladri inseguiti dai residenti

In manette due romeni pregiudicati che l'altra sera sono stati bloccati nella zona di via Stalingrado da due pattuglie del Norm dei carabinieri dopo che alcuni cittadini li avevano scoperti mentre tentavano di forzare un portone

(Immagine di repertorio)

Due ladri romeni pluripregiudicati sono stati arrestati dai carabinieri dopo un inseguimento nel comprensorio tra via Aldo Moro, via Stalingrado e via Gnudi. Un grande aiuto questa volta è arrivato anche da alcuni cittadini bolognesi che poco prima avevano sorpreso i due mentre erano intenti a scassinare il portone di un’abitazione con un grosso cacciavite. Si tratta di un gruppo di residenti della zona che hanno attivato un gruppo di controllo di vicinato su WhatsApp: chi li  ha notati armeggiare, oltre a chiamare subito il 112, ha anche inviato un messaggio sulla chat di gruppo, permettendo anche ad altri residenti di intervenire. Alla fine, non senza difficoltà e dopo un lungo inseguimento a piedi al quale hanno preso parte anche gli stessi residenti, i due malviventi sono stati bloccati in mezzo alla strada dalle pattuglie del Nucleo radiomobile di Bologna, arrestati e processati per direttissima in tribunale.

Tutto è iniziato in via Aldo Moro, dove l’altra sera un residente, nel rincasare dopo le 19, ha scoperto i due stranieri che stavano tentando di forzare il cancello d’ingresso con un cacciavite. Vistisi scoperti, sono subito corsi via a piedi dividendosi. Il bolognese ha subito avvertito i carabinieri al 112 e, contemporaneamente, ha inviato la segnalazione di quanto stava avvenendo sulla chat WhatsApp del gruppo di controllo di vicinato creato ad hoc qualche tempo fa in seguito all’aumentare di furti in abitazioni in quella zona. In breve si sono portate in zona due pattuglie dei carabinieri del Nucleo Radiomobile alle quali la centrale operativa aveva comunicato una descrizione dei due sospetti. Intanto però, uno dei residenti che aveva raccolto l’appello sulla chat, li ha individuati e si è messo a rincorrerli, stando nel frattempo al telefono con il 112 per fornire dettagli sulla fuga.

Poco dopo, le due pattuglie del Norm sono riuscite a bloccare entrambi i ladri in via Gnudi e ad ammanettarli in strada. Si tratta di due romeni di 19 e 37 anni senza fissa dimora, entrambi pregiudicati per furto in abitazione. Uno dei due stranieri, per cercare di sfuggire alla cattura, pare abbia anche aggredito il residente che aveva collaborato con i carabinieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentano il colpo in abitazione, scatta la segnalazione sulla chat di vicinato: ladri inseguiti dai residenti

BolognaToday è in caricamento