Cronaca Castenaso

Furti nei centri commerciali: gettonati Centro Nova e Meridiana

I Carabinieri hanno "pizzicato" alcuni ladri a Casalecchio di Reno e a Castenaso: in entrambi i casi gli autori cercavano di portare via la spesa senza pagare il conto

Centri commerciali presi d'assalto nel periodo pre-festivo: la gente fa la spesa e poi non paga. Nell’ambito di un servizio mirato al contrasto dei reati predatori ai danni dei centri commerciali di Bologna e provincia, i Carabinieri della Stazione di Castenaso e Casalecchio di Reno hanno arrestato tre persone per furto aggravato.

CASTENASO: FA LA SPESA AL CENTRO NOVA MA POI NON PAGA. A Castenaso, una 39enne di Ravenna, incensurata, è finita in manette per aver rubato dei prodotti alimentari dall’Ipercoop del centro commerciale “Centro Nova”. I Carabinieri, transitando in via Villanova, in prossimità dell’ingresso dell’esercizio pubblico, si sono insospettiti quando hanno visto la donna che usciva dal centro commerciale in compagnia di un 28enne di Bologna, noto alle forze dell’ordine per essere stato arrestato lo scorso ottobre per un furto aggravato commesso ai danni dello stesso centro commerciale.

I Carabinieri si sono avvicinati alla donna e l’hanno invitata a mostrare loro il contenuto della borsa che portava a tracolla. All’interno sono stati rinvenuti sei tranci di formaggio per un valore di 115 euro che la stessa ammetteva di aver rubato, qualche minuto prima, dal banco frigo dell’Ipercoop. Nei confronti del 28enne non è stato preso alcun provvedimento poiché la donna avrebbe consumato il reato all’insaputa del giovane. La refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario e la 39enne, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stata successivamente liberata ai sensi dell’art. 121 del c.p.p.

CASALECCHIO: ALLA CASSA AUTOMATICA NON PASSA GLI ACQUISTI. A Casalecchio di Reno, i Carabinieri hanno arrestato una coppia residente a Camugnano, un 35enne originario dell’Alta Valle del Reno e una 30enne siciliana, per aver commesso un furto aggravato in concorso ai danni del supermercato Esselunga, ubicato all’interno del centro commerciale Meridiana. E’ stata una cassiera dell’esercizio che si è insospettita quando ha visto l’uomo alle casse automatiche che pagava un oggetto elettronico del valore di 19 euro, omettendo il pagamento di tutti gli altri oggetti contenuti nel carrello per la spesa spinto dalla donna.

La centrale operativa del 112 è stata informata dell’accaduto e la pattuglia di Casalecchio di Reno ha raggiunto il centro commerciale. La coppia è stata fermata e arrestata in prossimità dell’uscita e la refurtiva, tra cui tubi di luci led per addobbi natalizi, padelle, coperchi, un computer per bambini e un TV 32 pollici, per un valore pari a 737 euro, è stata restituita al legittimo proprietario. I Carabinieri hanno constatato che l’azione delittuosa era premeditata perché i due fermati non avevano denaro. Soltanto la donna ha precedenti di polizia per reati contro la persona, tra cui minaccia, percosse, lesioni personali, ingiuria. Al termine della redazione degli atti, i due arrestati, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sono stati liberati ai sensi dell’art. 121 del c.p.p.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti nei centri commerciali: gettonati Centro Nova e Meridiana
BolognaToday è in caricamento