Cronaca

Da Bologna ai maggiori teatri d'Olanda: il "Cirque Stiletto 3" di LaLa McCallan

"Una produzione prestigiosa si è accorta di noi da così lontano, mentre altre realtà nel nostro paese ci ignorano, ma i motivi sono molti e hanno sicuramente a che fare anche con la situazione economica"

Da Bologna all'Olanda. A partire dal 28 Agosto nei migliori teatri d’Olanda, la diva en travesti LaLa McCallan sarà la co-protagonista dello spettacolo "Cirque Stiletto 3", prodotto dalla prestigiosa compagnia teatrale e circense Stardust Circus International. Si tratta di varietà che unisce comicità ed invenzione musicale ad una selezione di strabilianti performance acrobatiche di talenti selezionati da tutto il mondo, senza impiego di animali.

Lo spettacolo sarà capitanato dalla superstar del cabaret olandese Karin Bloemen, e accompagnato dagli straordinari Wëreldbänd, un gruppo di sei virtuosi musicisti capaci di suonare oltre 50 strumenti in ogni genere musicale. LaLa McCallan è stata scelta per aggiungere un ulteriore tocco di virtuosismo e originalità allo spettacolo, esibendosi in alcune delle sue più apprezzate interpretazioni classiche e in un irresistibile duetto con Karin Bloemen. La nostra diva viene presentata come uno straordinario e conturbante talento italiano, capace incarnare contemporaneamente il ruolo di stravagante diva dell'opera, e di affascinante gentleman. 

LaLa McCallan è un personaggio nato dalla creatività del bolognese Daniele Pacini, che la interpreta en travesti, e del canadese Stuart Lindsay. Ha stabilito un piccolo record a Bologna dove per cinque anni è stata la stella del cartellone del Teatro Eden presso I Portici Hotel in Via Indipendenza. Con un repertorio che spazia dal pop alla lirica grazie alla sua voce di oltre tre ottave di estensione, LaLa si produce in esuberanti duetti con se stessa, alternando trilli sopranili ad una insospettabile voce baritonale. LaLa ha conosciuto il successo televisivo nel talent show di cantale 5 Italia's Got Talent, e nella sua versione tedesca Das Supertalent. Recentemente è stata ospite musicale del programma Grand Hotel Chiambretti.  

Come è nata questa collaborazione?
Nel modo migliore possibile: siamo stati semplicemente contattati dai produttori, che sono poi venuti a vederci nel nostro ultimo spettacolo dal vivo al Teatro Cassero di Castel San Pietro Terme, e ci hanno scelti per questa bellissima avventura.

Che effetto vi fa lavorare in un paese come l’Olanda? 
Siamo abituati dalle nostre esperienze precedenti a lavorare all’estero. Certamente ci lusinga molto che una produzione prestigiosa si sia accorta di noi da così lontano, mentre altre realtà nel nostro paese ci ignorano, ma i motivi sono molti e hanno sicuramente a che fare anche con la situazione economica disastrosa in cui versa il mondo dello spettacolo in Italia. 

Cosa vi mancherà del’Italia, e come la rappresenterete all’estero?
LaLa porterà in scena il suo migliore repertorio classico, molto del quale è italiano, e lo farà con tutta la sua originalità. Dell’Italia ci mancherà moltissimo il nostro pubblico, per il quale nutriamo un affetto viscerale, e che saremo felicissimi di rivedere al nostro ritorno.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Bologna ai maggiori teatri d'Olanda: il "Cirque Stiletto 3" di LaLa McCallan
BolognaToday è in caricamento