rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024

Largo Respighi, ennesima notte di follia. Rissa con mazze e machete, ferito per sbaglio un passante: "Così lo abbiamo soccorso" | VIDEO

Un ragazzo che ha visto tutta la scena racconta i drammatici momenti. Non si fermano gli episodi di microcriminalità nella zona, che spesso sfuggono al controllo delle forze dell'ordine

"E' rimasto ferito al braccio, io e una mia amica lo abbiamo soccorso". Arriva dalle parole di Francesco (nome di fantasia) il racconto in prima persona di quanto accaduto la notte tra il 4 e il 5 ottobre 2022, in Largo Respighi. Una lite pare, tra due soggetti, probabilmente due spacciatori al dettaglio, è poi sfociata in un vero e proprio regolamento di conti, con tanto di armi bianche al seguito.

Ad andarci di mezzo però è stato un ragazzo trovatosi a passare di lì per caso, unico ferito ma completamente estraneo alla vicenda, tra i due contendenti.

"Ho visto tutto -spiega Francesco, che chiede di non essere riconoscibile perché di frequente attraversa e vive la zona, e ha paura di ritorsioni- si stavano inseguendo con mazza e un lungo coltello. Poi uno ha indietreggiato come per andarsene, quando ha inciampato contro una di quelle catene (quelle che collegano i fittoni gli uni agli altri, ndr) e cadendo ha urtato con la lama il ragazzo che stava passando a piedi".

La vittima, continua poi la testimonianza, è stato soccorso da Francesco e anche da un'altra ragazza che hanno effettuato manovre di primo soccorso, in attesa dell'ambulanza. "Ci ha messo venti minuti ad arrivare, sono arrivate prima le forze dell'ordine" commenta sconsolato. Il ragazzo è poi stato preso in gestione dal 118, che lo ha infine portato in ospedale per accertamenti.

Alla fine, sul terreno sono rimaste le armi usate nella lite, sequestrate dalle stesse forze dell'ordine intervenute, ma dei protagonisti della vicenda nessuna traccia. Notte in ospedale invece per il ragazzo, suo malgrado conivolto nel regolamento di conti notturno.

Nella stessa zona l’epilogo dello stupro di settembre

Continua quindi a dare problemi la gestione di Largo Respighi e delle vie attigue, soprattutto -ma non esclusivamente- a notte fonda e nei festivi. A fine agosto fece scalpore la notizia di una violenza sessuale consumata ai danni di una donna, cittadina finlandese. Qualche giorno prima invece, un altro ragazzo venne colpito da una bottigliata in testa.

Violenza sessuale in zona U: "Quando ci sono gli studenti è più sicuro" | VIDEO

Tre stupri in un mese, si riaccende il tema sicurezza. La ricetta: più telecamere e controlli

Troppo alcol, lite e botte in Piazza Verdi: denunce e sanzioni

Video popolari

Largo Respighi, ennesima notte di follia. Rissa con mazze e machete, ferito per sbaglio un passante: "Così lo abbiamo soccorso" | VIDEO

BolognaToday è in caricamento