menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavori alla ferrovia in Appennino: Comuni in pressing sulle Regioni

Si appresta a diventare terreno di scontro l'appello lanciato da alcuni municipi a cavallo tra Emilia-Romagna e Toscana, in vista dell'avvio di pesanti lavori di ammodernamento sulla Bologna-Prato

I sindaci dei comuni interessati dai lavori di adeguamento della linea ferroviaria 'Direttissima' che collega Prato a Bologna non ci stanno e chiedono "risposte concrete" alle amministrazioni regionali di Toscana ed Emilia-Romagna e nel frattempo si schierano dalla parte dei pendolari.

"E' inaccettabile che a poche ore dall'inizio dei lavori e, conseguentemente dei disagi, nulla sia stato comunicato ai pendolari, così come vengano promesse come opere compensative gli adeguamenti di accessibilità delle stazioni, aspetto questo che è un obbligo che Rfi ha comunque già in essere", lamentano i sindaci dell'Unione dei Comuni dell'Appennino bolognese e dei Comuni della Val di Bisenzio.

Lavori sulla Bologna-Prato: si parte oggi

Priorità dei primi cittadini infatti è agire per mitigare "i disagi per la popolazione sia in termini di impatto dei lavori sia sulla mobilità dei pendolari per i quali è urgente trovare soluzioni alternative adeguate, anche in virtù dell'emergenza sanitaria in corso".

Pertanto, i Comuni si appellano alle Regioni, per dare voce alle loro richieste all'attenzione della Rete Ferroviaria Italiana (Rfi) e Trenitalia.

"Ribadiamo poi la necessità di rendere operativo ed efficace quanto prima l'Osservatorio permanente previsto per il monitoraggio dei lavori, che nelle prime fasi sarà fondamentale soprattutto per testare l'efficacia del servizio sostitutivo che, nelle esperienze passate, ha dato risultati assolutamente inaccettabili", continuano i sindaci.

Gli amministratori locali riconosco quanto la 'Direttissima' rappresenti "un'opportunita' vera di sviluppo per il territorio" solo però "a condizione di sostenere anche i bisogni e le politiche di governo dei rispettivi territori e sono pronte a mettere in campo ogni azione perché i bisogni delle comunità siano ascoltati e soddisfatti", concludono i sindaci, schierandosi "al fianco dei pendolari". (Saf/ Dire) 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bologna usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Superenalotto, la dea bendata bacia Vergato: centrato un '5'

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento