rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Cronaca

Lavoro, 112mila giovani a 'spasso': novità su tirocini e servizio civile, la risposta della Regione

Più posti per il servizio civile e possibilità di tirocini fino ai 29 anni. Così la Regione prova a rispondere al boom dei cosiddetti "Neet" in Emilia Romagna

Più posti per il servizio civile e possibilità di tirocini fino ai 29 anni. Così la Regione prova a rispondere al boom di giovani che non studiano nè lavorano: in Emilia-Romagna sono 112.000 i cosiddetti "Neet" (Not in Education, Employment or Training) tra i 15 e i 29 anni. Per provare a risollevare la situazione la Giunta Bonaccini amplia l’offerta di Garanzia Giovani.

TIROCINI, COSA CAMBIA. Nel dettaglio. Potranno usufruire del tirocinio i giovani fino a 29 anni, mentre fino ad oggi era consentito solo fino ai 24 anni. Un’opportunità nuova che sarà consentita a chi si iscrive a Garanzia Giovani da oggi, ma anche a chi si è iscritto in precedenza e che ancora non ha avviato una delle misure previste dal programma. I centri per l’impiego comunicheranno la novità a tutti i ragazzi iscritti che si trovano in questa condizione per informarli della  ulteriore possibilità che gli viene offerta.

SERVIZIO CIVILE, AUMENTANO LE OPPORTUNITA'. Grazie alla rimodulazione della programmazione, aumentano inoltre i posti di servizio civile nell’ambito di Garanzia Giovani, che diventano così 527. Anche per i nuovi posti disponibili si continuerà ad attingere alla graduatoria già formalizzata. La Regione sta inviando in questi giorni una mail agli interessati.

“Due opportunità in più per i nostri ragazzi – ha detto l’assessore regionale alla Formazione e al Lavoro Patrizio Bianchi – In particolare per i tirocini, dove abbiamo ritenuto di dover ampliare la fascia di età dei giovani, tenuto conto che oltre la metà dei ragazzi che hanno aderito al programma nella nostra regione hanno tra i 25 e i 29 anni”.

"GARANZIA GIOVANI". Garanzia Giovani si rivolge ai giovani tra i 15 e i 29 anni non impegnati in un’attività lavorativa né inseriti in un corso scolastico o formativo. In Emilia-Romagna, come dicevamo, sono ben 112 mila i NEET in quella fascia d’età.
Ad oggi sono 38.472 i giovani che hanno aderito e si sono registrati al Programma Garanzia Giovani in Emilia-Romagna. Di questi giovani, 26.996 sono anche residenti in Regione, mentre 11.476 provengono da altre regioni.
Sono 17.308 i ragazzi già presi in carico dai servizi competenti e avviati alle attività sulla base del profilo personale, mentre 21.164 hanno già un appuntamento fissato per usufruire delle misure previste.
Circa 2.000 ragazzi hanno rinunciato alla partecipazione per mancanza dei requisiti, perché hanno mancato all’appuntamento o perché hanno rifiutato la politica attiva che gli è stata proposta.
Più di 4.000 giovani di età compresa tra i 15 e i 18 anni sono stati avviati ai percorsi formativi. I tirocini avviati sono stati 2.130. Più di 100 giovani hanno ottenuto un voucher per un percorso legato alla costituzione di una nuova impresa, mentre circa 1.500 hanno usufruito di un orientamento specialistico.
In Emilia-Romagna sono stati inoltre erogati 36 bonus occupazionali per assunzioni con contratto a tempo indeterminato e 3 incentivi per conseguire il dottorato di ricerca nell'ambito dell’alto apprendistato.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro, 112mila giovani a 'spasso': novità su tirocini e servizio civile, la risposta della Regione

BolognaToday è in caricamento