menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piano assunzioni, nuovo personale nella scuola e nei servizi sociali

La Giunta comunale ha approvato la delibera lunedì 1 agosto

La Giunta comunale di Bologna nel corso della seduta di lunedì 1 agosto, ha approvato la delibera che anticipa il Piano assunzioni del 2016 e prevede l'ingresso di nuovo personale nei settori della scuola e dei servizi sociali.

La delibera approvata lunedì scorso contiene il via libera alle ultime 13 assunzioni di educatori di nido di infanzia,  a tempo indeterminato. L'amministrazione comunale ha inoltre stabilito di avviare le procedure, già previste nel precedente mandato, per l'assunzione di altre 65 persone nella scuola d'infanzia.
Per quanto riguarda la Polizia Municipale, nel triennio 2014-2016 sono stati assunti 79 agenti e sono in corso le procedure per assumere 7 ispettori.

A seguito del recente ripristino per i Comuni delle possibilità di assumere, bloccate per legge dal primo gennaio 2015, tranne limitate eccezioni, per consentire la ricollocazione del personale in soprannumero delle province e delle città metropolitane, l'amministrazione comunale fa sapere di aver "confermato la volontà di investire nei servizi sociali, con l'assunzione di 8 nuovi assistenti sociali, e nella sua struttura tecnica, con l'assunzione di alcuni professionisti da destinare allo sviluppo urbano sostenibile, alla conservazione del proprio patrimonio e alla manutenzione delle infrastrutture, assunzioni tutte già programmate nel piano 2015".

Infine, vista la scadenza il prossimo 30 settembre dei contratti a tempo determinato di 7 dirigenti e il pensionamento nel corso del 2016 di 3 dirigenti di ruolo, la Giunta ha ritenuto necessario  assumere attraverso procedure selettive pubbliche, 8 dirigenti con contratti a tempo determinato. Con queste assunzioni i dirigenti in forza a Palazzo D'Accursio saranno 56 contro i 58 di inizio 2016.

L'amministrazione infine non procederà alla copertura della posizione di direttore dell'Istituzione Bologna Musei, oggi coperta con contratto dirigenziale a tempo determinato in scadenza il prossimo 30 settembre: sarà infatti avviata "una riflessione sul sistema integrato museale", da condividere con il Consiglio di Amministrazione dell'Istituzione, di prossima nomina, a seguito della quale verrà disegnata la futura organizzazione della struttura e verranno assunte le decisioni in merito al profilo dirigenziale richiesto.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Più sedentari causa smartworking e Dad. La personal trainer "L'esercizio fisico è un 'farmaco', può previene malattie croniche"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento