Cronaca

LETTORE. Infermiere 30enne disoccupato: "Bloccano le graduatorie"

Luigi Tortora è giovane, ha vinto diversi concorsi, ma non riesce a trovare lavoro. Solo cooperative che chiedono molto in cambio di poco

Un giovane infermiere ci racconta la sua storia, comune a quella di tanti altri suoi colleghi. Si chiama Luigi Tortora e tempo fa ha scritto al sindaco Virginio Merola, alla Giunta Comunale e all'Assessore delle Politiche Sanitarie Luca Rizzo Nervo ("E'stato l'unico che ha risposto alla mia mail anche se attendo ancora un incontro con lui..." dice Luigi). Ha vinto vari concorsi, ma fatica a trovare un impiego: "Perchè le Aziende Sanitarie si appoggino alle agenzie interinali per coprire il fabbisogno ospedaliero e territoriale, bloccando di fatto le graduatorie?"

"Sono un infermiere di 29 anni, residente a Bologna. Mi chiamo Luigi Tortora.

So che questo non è un periodo fiorente a livello lavorativo  ma io non so più dove cercare . E' dall'8 settempbre 2012 che cerco lavoro (da quando mi è scaduto il contratto a tempo determinato) e l' unica proposta è stata quella di versare 1500 euro per una cooperativa della quale dovevo diventare socio, con un netto mensile su 148 ore di lavoro di 1000 euro. E' mai possibile? Ma nessuno le controlla queste associazioni a delinquere? Conosco molti colleghi in questa stessa situazione se non peggiore.

Le scrivoperchè la situazione è veramente tragica per la mia professione. Sono vincitore di 5 concorsi pubblici tra le varie Usl, fra le quali, a Bologna, l'Ospedale Maggiore e il Rizzoli. Nel frattempo ho lavorato per quasi 3 anni presso il Carcere Dozza dell'Usl di Bologna tramite contratto interinale, pur essendo vincitore di concorso per la medesima azienda. Stando per scadere i tre anni e sapendo che l'Agenzia interinale non avrebbe più potuto rinnovarmi il contratto, ho accettato un incarico a tempo determinato di 6 mesi presso l'Istituto Ortopedico Rizzoli (sostituzione maternità). Ora sono senza lavoro. Può mai essere possibile che pur essendo vincitore di concorso pubblico in più Usl, le Aziende Sanitarie si appoggino alle Agenzie interinali per coprire il fabbisogno ospedaliero e territoriale, bloccando di fatto le graduatorie? In questo momento non pretendo l'indeterminato ma un posto di lavoro..."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LETTORE. Infermiere 30enne disoccupato: "Bloccano le graduatorie"

BolognaToday è in caricamento