Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lavoro nero e mascherine non a norma: doppia scoperta delle Fiamme Gialle a Corticella

Dopo aver scoperto un lavoratore irregolare, i militari hanno trovato un ingente quantitativo di DPI

 

Lavoro nero e disposizitivi di protezione non conformi. E' il doppio intervento del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Bologna, nell’ambito di controlli in materia di contrasto al fenomeno del lavoro sommerso.

I militari sono intervenuti in un ristorante in zona Corticella individuando un lavoratore irregolare di nazionalità cinese, risultato privo di permesso di soggiorno e con un decreto di espulsione in atto. Quindi, oltre al lavoratore irregolare, sono stati denunciati anche il titolare del ristorante, e l’amministratore di fatto dell’esercizio commerciale.

400 giocattoli pericolosi: sequestro della GdF

All’interno del ristorante i militari hanno rinvenuto anche un ingente quantitativo di dispositivi di protezione individuale (mascherine facciali, FFP2, tute mono uso, visiere e occhiali protettivi) destinati alla vendita, ma non conformi alle disposizioni vigenti di cui al Decreto Legislativo 206/2005 (“codice al consumo”) e al Decreto Legislativo 475/1992 (“marchio CE”) e, pertanto, sono stati sequestrati. 

Inoltre, il ristorante non era in possesso dei requisiti previsti per la vendita di tali prodotti.

Il colonnello GdF: "Attenzione agli acquisti, con la crisi rischio infiltrazione di capitali illeciti"

"L’attività ispettiva, condotta dai finanzieri del 2° Nucleo Operativo Metropolitano di Bologna - fanno sapere le Fiamme Gialle - testimonia l’impegno della Guardia di Finanza a tutela della salute dei cittadini e dell’economia nazionale nel particolare momento che sta vivendo il Paese. In tale contesto inedito, il Corpo è schierato in prima linea nel concorrere al mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica, rafforzando ulteriormente, in ossequio alle sue specificità di polizia economico-finanziaria, le attività operative a contrasto delle frodi e delle pratiche commerciali disoneste e ponendosi quale sicuro punto di riferimento per la collettività". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento