Settimana lavorativa da 28 ore: la Fiom vola in Germania per capire come

I vertici del sindacato metalmeccanici in volo dagli omologhi tedeschi per capire come portare in Emilia-Romagna lo storico accordo firmato con le imprese: stipendi su del 4,3 per cento e orario ridotto

Le imprese metalmeccaniche dell'Emilia-Romagna sono avvisate: presto sui loro tavoli arriveranno richieste sindacali e contrattuali ispirate allo storico accordo raggiunto in Germania per le tute blu, e cioè aumenti salariali del 4,3% per 27 mesi e la settimana di 28 ore

La Fiom-Cgil dell'Emilia-Romagna è infatti andata a studiare da vicino la novità: questa mattina il numero uno regionale del sindacato dei metalmeccanici, assieme a quello di Bologna, Bruno Papignani e Michele Bulgarelli, ne ha discusso nella sede dei colleghi dell'Ig Metall di Wolfsburg, il sindacato che ha portato a casa l'intesa pilota per il Baden-Wuerttemberg (Germania sud-occidentale), poi estesa a quasi tutti i Laender della Germania. Del resto, tra le due sigle, da tempo c'e' un filo diretto che ora si rafforza sulla settimana da 28 ore.

Papignani e Bulgarelli hanno approfondito proprio i contenuti di quell'accordo. Fra l'altro, la scorsa notte, è stato raggiunto anche l'accordo collettivo per i lavoratori della Volkswagen Ag che riprende gran parte della contrattazione raggiunta in Baden-Wuerttemberg e insiste anche sul rafforzamento dei contributi aziendali per la pensione dei lavoratori.

Ebbebe, "riteniamo che questi accordi, che rappresentano senza dubbio una grande vittoria politica per l'Ig Metall, contengano spunti assolutamente interessanti per la contrattazione aziendale che in tante imprese di Bologna e dell'Emilia-Romagna si sta aprendo in queste settimane", mandano a dire Papignani e Bulgarelli. (MAC/DIRE)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

Torna su
BolognaToday è in caricamento